Un romantico M’illumino di meno

Quest'anno l'iniziativa di Caterpillar coincide con San Valentino: cene a lume di candela e passeggiate in penombra si sprecheranno. Molte le iniziative anche in provincia di Varese. Hanno aderito locali pubblici e amministrazioni comunali

Quest’anno coincide con San Valentino e non poteva esserci giornata migliore per “M’illumino di meno”. Cene a lume di candela e passeggiate romantiche si sprecheranno.
Sono moltissimi i locali pubblici che hanno aderito all’iniziativa organizzata per il decimo anno consecutivo da Caterpillar, Rai Radio 2.
Due parole di “ripasso”, nel caso (speriamo raro) che non sappiate di che cosa stiamo parlando. M’illumino di Meno, è senz’altro la più celebre campagna di sensibilizzazione sul Risparmio Energetico e sulla razionalizzazione dei consumi.
Domani 14 febbraio in tutta Italia molti aderiranno al simbolico “silenzio energetico”: le istituzioni ma anche i privati cittadini, le scuole, i negozi, le aziende, le associazioni culturali, renderanno “visibile” la propria attenzione al tema della sostenibilità spegnendo piazze, vetrine, uffici, aule e private abitazioni, tra le 18 e le 19,30, durante la messa in onda della trasmissione Caterpillar.
Si tratta di un gesto simbolico cui da qualche anno si affianca anche l’invito ad accendere, laddove possibile, luci “pulite”, facendo ricorso a fonti rinnovabili e sistemi intelligenti di illuminazione.

In provincia di Varese anche quest’anno sono molti i comuni e le associazioni che si sono fatte avanti
: qui, sul sito di Caterpillar, trovate l’elenco completo di chi aderisce.
Per quanto riguarda i nostri comuni merita una menzione speciale quello di Azzate che, complice una location davvero unica, il Belvedere, domani spegnerà le luci di piazza Ghiringhelli. I ragazzi delle scuole medie di Azzate canteranno l’inno di M’illumino di meno (carino, lo potete ascoltare qui) e verrà servito un aperitivo eco-sostenibile, offerto dagli alpini.
A Cassano Magnago  il Comune  dalle ore 18:00 spegnerà alcuni dispositivi elettrici e invita la cittadinanza a seguire l’esempio. A Varese alle 18:30 nella sede di Legambiente in via Rainoldi 14 si terrà un "Aperitivo Climatico in penombra". Dalle 18.30 parleranno di clima e del ruolo dei cittadini per contrastare i cambiamenti climatici: Federico Antognazza, vicepresidente di Italian Climate Network; Dino De Simone, presidente di Legambiente Varese; Emanuele Bompan, giornalista ambientale. A Tradate spegneranno il comune e la Biblioteca Frera.
A Legnano si spegneranno tutte le luci scenografiche della piazza e della basilica di San Magno (nella foto) lasciando accese esclusivamente quelle dell’illuminazione ordinaria. (L’iniziativa, per questioni tecnico-pratiche, sarà prolungata per l’intera notte). 
Castiglione Olona a partire dalle ore 18 fino alla chiusura il Museo della Collegiata, Palazzo Branda, la Chiesa della Madonna in Campagna e la Chiesa di Villa spegneranno simbolicamente le luci. L’adesione alla giornata del risparmio energetico fa parte di un più ampio progetto del Museo della Collegiata di razionalizzazione dei consumi energetici e di riammodernamento dei sistemi d’illuminazione. Da qualche mese il museo ha infatti aperto tre nuove sale dove preziose oreficerie, splendidi codici miniati, pitture e sculture trovano finalmente una degna collocazione, illuminate da lampade a risparmio energetico. Inoltre nei prossimi anni è in progetto la sostituzione di tutti i sistemi d’illuminazione del museo.
Più ampio l’impegno messo in campo da Luvinate: verranno spente le luci del Parco del Sorriso, mentre già nei giorni scorsi in Comune si era svolta una riunione con i principali responsabili di associazioni e realtà che utilizzano gli spazi comunali (scuola, palestra, Centro Sociale, Biblioteca) per rinnovare l’attenzione ad un uso più attento, scrupoloso e sobrio di luci e di riscaldamenti. Prosegue inoltre l’azione promossa tramite il “Patto dei Sindaci” per la riduzione della CO2 approvato dal Comune di Barasso e Luvinate su iniziativa della comunità europea e con un contributo finanziario di Fondazione Cariplo di 15.000 €. Fra le prime azioni in programma la sostituzione delle luci dei semafori con quelle a led, più durature e decisamente più ecologiche.


di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 13 febbraio 2014
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.