Coppa Cev, la Uyba batte il Maritza Plovdiv

Gli attacchi di Diouf (26 punti) e un muro insuperabile (ottima Signorile) spingono Busto al successo per 3-1 nella partita di andata dei 16mi di finale. Il ritorno si gioca il 25 in Bulgaria

uyba

Finisce con il punteggio di 3-1 (25-13, 23-25, 25-15, 25-16) a favore della UYBA la partita di andata valida per i sedicesimi di finale di CEV Cup contro il Maritza Plovdiv di coach Petkov. Buon risultato per le ragazze di Mencarelli che, però, hanno buttato al vento il secondo set, regalato alle bulgare, le quali in più di un’occasione sono state comunque in grado di mettere in difficoltà la formazione bustocca. Il risultato dà a Pisani e compagne un buon vantaggio in chiave qualificazione, a patto di non sottovalutare la trasferta del prossimo 25 gennaio sul campo di Plovdiv.

A trascinare le biancorosse con i gradi di top scorer la solita Valentina Diouf con 26 punti (un ace, 3 muri, 49% attacco positivo), ancora una volta primo terminale offensivo di delle Farfalle. L’azzurra è stata seguita da Martinez (12) e Stufi (11, 3 muri). Ottima la prestazione a muro per le biancorosse con 19 punti in questo fondamentale, ben 6 quelli firmati dalla palleggiatrice Signorile. Dall’altra parte della rete una formazione non particolarmente potente, con Dimitrova top scorer con 13 punti (2 muri), seguita da Tsvetanova (11) e Grigorova (10).

Da adesso in avanti per le ragazze di Mencarelli scatta la concentrazione massima sulla partita di campionato di domenica 15 contro la Liu Jo Nordmeccanica Modena di Marcon e Leonardi. All’andate le emiliane tirarono un brutto scherzo alla Uyba: è arrivato il momento di provare a vendicarsi.

LA PARTITA – Mencarelli fa alcune modifiche nella formazione e schiera Signorile in regia, Diouf opposto, Berti e Stufi al centro, Martinez e Fiorin in attacco, Spirito con la maglia di liberoIl primo set si apre con un murone di Diouf e l’ace di Martinez (2-0). Le biancorosse prendono in mano le redini della partita: vanno al time out tecnico sull’8-2 e al rientro in campo mantengono lo stesso vantaggio (12-6). Il secondo time out tecnico arriva sul 16-9 dopodiché le farfalle concedono un break di tre punti alle avversarie (16-12). I tre muri consecutivi di Signorile, Berti e Martinez chiudono il set 25-13.
Il secondo parziale si apre in parità con le due formazioni che si rincorrono punto a punto e si va al primo time out tecnico con il +1 (8-7) per le padrone di casa. Sul 15-14 Mencarelli mette in campo Moneta su Martinez, e la giovane biancorossa si mette subito in luce con due interventi in difesa (16-14). Sul 19-17 rientra in campo Martinez in prima linea, poi complici un paio di errori biancorossi, le ragazze di coach Petkov compiono il blitz: prima trovano il vantaggio (20-22) e infine la vittoria del set (23-25) complice l’errore di Fiorin sulla difesa dell’attacco di Dimitrova.

Il terzo set si apre con il vantaggio biancorosso per 4-1, che aumenta fino all’11-6. Plovdiv rosicchia qualcosa prima del secondo time out (16-11) quando le padrone di casa hanno ricominciato a commettere troppe leggerezze e rischiano di concedere troppo spazio alle avversarie. Una nuova accelerata della Unet (22-13) spiana però la strada alle biancorosse che regalano due punti alle avversarie ma poi chiudono il set con l’ace di Moneta, entrata su Martinez (24-15) e il muro di Diouf sulla capitana bulgara Teneva (25-15).
Vantaggio anche in avvio di quarto set per le padrone di casa che sul 5-2 costringono coach Petkov al time out. Diouf e compagne volano sul 14-11 e tengono in mano il parziale dimostrando superiorità sul campo rispetto alle avversarie (23-16). L’invasione di campo di Tsvetanova e l’attacco di Martinez chiudono set e partita 25-16.

MENCARELLI - “Riscatto dove essere e riscatto è stato – dice coach Marco Mencarelli a fine partita – Credo sia stata una buona prestazione, con tre set vinti nettamente. Nel secondo parziale abbiamo fatto qualche errore in più, tecnico e tattico, rispetto ai nostri standard e loro ne hanno approfittato”.

Unendo Yamamay Busto A. – Maritza Plovdiv 3-1 (25-13, 23-25, 25-15, 25-16)

Busto Arsizio: Sartori ne, Stufi 11, Signorile 9, Cialfi ne, Spirito (L), Fiorin 11, Witkowska (L2), Martinez 12, Diouf 26, Moneta, Berti 10, Negretti ne, Pisani ne. All. Mencarelli.
Plovdiv: Dancheva, Dimitrova 13, Bozdeva ne, Atanasova, Kovacheva, Dimitrova S. 4, Cesljar 2, Teneva 7, Grigorova 10, Monova, Todorova, Chausheva 4, Tsvetanova 11. All. Petkov.
Arbitri: Richter, Wurtenberger
Note. UYBA: battute sbagliate 7, ace 7, muri 19. Maritza Plovdiv: battute sbagliate 11, ace 1, muri 9. Durata set: 22’ 28’ 23’ 22’. Spettatori: 1.025.

di
Pubblicato il 12 gennaio 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.