Per l’Avis di Vedano è sempre tempo di donare

Il nuovo direttivo ha presentato il programma di attività 2017, con molti appuntamenti dedicati alle scuole

Vedano Olona - Avis

(foto di Enrico Padovani)

Tra le associazioni più attive del paese, l’Avis di Vedano Olona anche quest’anno sarà in campo con tante iniziative e momenti di incontro con la cittadinanza, per diffondere il messaggio della donazione di sangue e della solidarietà, ma anche per un lavoro di informazione che punta a promuovere sani stili di vita.

Nel programma di attività 2017, presentato nei giorni scorsi, molti appuntamenti dedicati alle scuole.

“Il Progetto Scuole è sempre il più atteso dell’anno – ha spiegato il presidente Paolo Hénin – La sensibilizzazione e la diffusione della cultura del dono tra ragazzi e bambini e l’informazione per sani e positivi stili di vita sono il filo conduttore del nostro programma realizzato in collaborazione con le scuole”.

Tante le attività in programma: il 6 maggio ci sarà la premiazione dei lavori realizzati dai ragazzi di seconda media, mentre i bambini delle elementari lavoreranno al progetto “Rosso sorriso“. Partirà anche il progetto “Cittadini Solidali Ora”, di Avis Nazionale, che coinvolgerà i ragazzi delle medie per l’anno scolastico 2017/2018.

“Il lavoro sulle scuole è importantissimo – spiega Raffaella Dellea, che segue in particolare questo aspetto delle attività dell’Avis vedanese – Non solo per il dono del sangue. I valori del dono, della solidarietà e della condivisione che noi cerchiamo di trasmettere ai bambini e  ai ragazzi con queste iniziative sono comunque una semina che dà buoni frutti. Magari non diventeranno donatori di sangue, ma si attiva una sensibilità che poi può sbocciare in altre attività di volontariato”.

Vedano Olona - Avis

Quest’anno sarà anche quello del 90° dell’Avis nazionale e anche il gruppo vedanese ha previsto momenti celebrativi, con una vetrina allestita nella Farmacia Rossi, la promozione del 90°sul territorio e una nuova campagna pubblicitaria “La prima volta …” declinata in alcuni luoghi della provincia. La sezione vedanese parteciperà inoltre all’evento “Avis & Friends”, un grande concerto di solidarietà a favore delle popolazioni e delle Avis del Centro Italia colpite dal terremoto”, in programma all’Arena di Verona domenica 30 aprile.

La 14° Giornata mondiale del Donatore di sangue, che ci celebra il 14 giugno, verrà sottolineata in paese con opportune forme di presenza e sensibilizzazione.

Ultimo importante appuntamento del 2017 sarà infine il “Giorno del Dono”, giunto alla terza edizione, che si terrà il 4 ottobre: “E’ già iniziata la preparazione dell’evento – dice il presidente – Un evento che, confermando la traccia già seguita lo scorso anno, vedrà Avis Vedano capofila nell’organizzazione di iniziative, attività di sensibilizzazione e proposta, in collaborazione con gruppi e associazioni attive nel campo della solidarietà, del dono e del volontariato, scuole e Amministrazione comunale”.

Non mancheranno, come sempre, le presenze dei volontari con il gazebo Avis, punto di incontro, propaganda e informazione, nel corso dei maggiori eventi di aggregazione sociale in paese.

Al lavoro per questo impegnativo programma il nuovo direttivo della sezione comunale, eletto da poco. Riconfermato alla presidenza, Paolo Hénin sarà affiancato da Clelia Lanzetti (vicepresidente), Laura Morello (segretaria), Ida Camilot (tesoriera) e dai consiglieri Mauro Calzolari (che è anche direttore sanitario della sezione), Raffaella Dellea, Giuliana Lamera e Melissa Zuccoli.

Chiunque volesse partecipare alle attività dell’Avis o anche solo avere maggiori informazioni può rivolgersi alla sezione di via Sirtori (piano terra della Palazzina civica) oppure scrivere a avis.vedano.olona@gmail.com

Per restare aggiornati sulle attività dell’Avis vedanese c’è infine la nuova pagina Facebook della sezione

di mariangela.gerletti@varesenews.it
Pubblicato il 28 marzo 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.