Fentanyl: la droga mortale è arrivata in Ticino

Nel 2016 sequestrati 40 grammi del potente oppiaceo sintetico: sul mercato sarebbero diventato 200mila dosi

Avarie

Nel rapporto 2016 del’Antidroga ticinese, un ampio spazio è dedicato all’allarme nuove droghe.

Nel 2016, come nuova tendenza, si è assistito all’arrivo anche in Svizzera di potenti oppiacei sintetici.

“Il fenomeno è noto e presente in particolare in Nord America e nell’Est Europeo dove, anche a causa dei costi relativamente contenuti, sta “rimpiazzando” l’eroina – hanno spiegato i responsabili dell’Antidroga –  Durante il 2016 è stata effettuata in Canton Ticino un’importante inchiesta riguardante l’oppiaceo sintetico Fentanyl, con il sequestro di una quarantina di grammi e l’arresto di un uomo”.

La particolarità di questa sostanza, e di riflesso la sua enorme pericolosità, sta nel fatto che il suo effetto è decine di volte superiore a quello della morfina e dell’eroina.

Minime quantità di questo oppiaceo possono costituire un grave pericolo per la salute trattandosi di dosi quantificabili nell’ordine dei microgrammi e quindi il corretto dosaggio da parte dei consumatori risulta tutt’altro che scontato.

Basti pensare che quanto sequestrato in Ticino – 40 grammi – se immesso sul mercato, avrebbe permesso di spacciare oltre 200mila dosi.

All’estero, in particolare nel Nord America e in Canada, ci sono già stati decine di decessi legati all’utilizzo di questo oppiaceo.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 30 marzo 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore