Aubam cerca nuove famiglie per i piccoli di Chernobyl

L'associazione bustocca si appella alle famiglie che intendono provare l'esperienza dell'accoglienza di un bambino proveniente dalle zone del disastro nucleare del 1986

aubam bambini chernobyl

L’obiettivo di Aubam è quello di portare qui tutti e 425 i bambini iscritti all’associazione in Ucraina. L’ultima volta solo 49 sono riusciti a venire in Italia e a passare un periodo di vacanza presso le famiglie che hanno aderito all’iniziativa.

L’obiettivo di Antonio Tosi, storico presidente dell’associazione bustocca, è quello di portarne molti di più e per questo si appella alle famiglie di Busto ma anche del Varesotto, dell’Altomilanese e di altre zone d’Italia per coronare il sogno di questi ragazzi.

Tosi è a disposizione di chiunque voglia anche solo chiedere informazioni e risponde al numero telefonico 3395475050 oppure alla mail info@aubam.org.

La raccolta dei documenti per avviare l’iter burocratico si terrà il 31 gennaio dalle 16,30 alle 20 all’oratorio del Redentore, via Rodari 25.

Qui trovate il racconto emozionante dell’ultimo incontro tra famiglie e bambini, avvenuto l’estate scorsa al Museo del Tessile

di orlando.mastrillo@varesenews.it
Pubblicato il 05 gennaio 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore