Davanti al Comune per ricordare Giulio Regeni

A Varese a farsi promotore dell’iniziativa a Varese è Alessandro Goitan, che su Facebook ha lanciato l’appello per l’adunata in memoria del ricercatore ucciso in Egitto 2 anni fa

varie

Il 25 gennaio 2018 saranno trascorsi due anni esatti dalla scomparsa di Giulio Regeni al Cairo.

Amnesty International si mobilita per ricordare il ricercatore: «Non possiamo rimanere in silenzio – si legge sul sito di Amnesty International -. Ancora una volta vi chiediamo di unirvi a noi per chiedere tutti insieme la verità sul suo brutale omicidio. In questi due anni le scuole italiane con il loro calore e la loro solidarietà hanno stretto la famiglia di Giulio in un abbraccio fortissimo e ci auguriamo che continuiate a farlo anche in questa occasione. Durante la settimana del 25 gennaio, realizzate una foto action coinvolgendo i vostri colleghi, gli studenti e il personale della scuola. Giulio era uno studioso coraggioso e indipendente, che ha sacrificato la sua vita in nome della libertà di ricerca e di informazione. Ricordarlo nelle nostre scuole sarà una preziosa occasione per tenere vivo il suo impegno civile e morale».

A Varese a farsi promotore dell’iniziativa a Varese è Alessandro Goitan, che su Facebook ha lanciato l’appello per l’adunata in memoria di Giulio Regeni, invitando a partecipare amministrazione comunale, consiglieri e gente comune.

«Il 25 gennaio 2016 scompariva Giulio Regeni. In molte piazze italiane sono indette iniziative per non dimenticarlo. A Varese, attualmente, non mi risulta ancora nulla. Allora vorrei rendermi promotore di un’iniziativa spontanea e silenziosa. Alle 20 del 25 gennaio troviamoci davanti al Comune, ingresso Giardini Estensi, per ricordare Giulio. Senza discorsi, senza bandiere, solo con un cartello giallo (ma è più importante la vostra presenza)».

PER SAPERNE DI PIÙ

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 25 gennaio 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore