La laurea, l’ansia, la famiglia. Sul palco “Viene in vento”

Lo spettacolo teatrale di Tommaso Fermariello sarà di scena giovedì 12 aprile alle Cantine Coopuf

Tempo libero generica

“Viene il vento” di e con Tommaso Fermariello (regia di Martina Testa) è lo spettacolo che sarà di scena giovedì 12 aprile alle Cantine Coopuf di Via De Cristoforis, 5.

“Viene il vento” è un racconto. Un attore, seduto su una sedia, ci accompagna durante l’arco di una giornata, una giornata speciale. Oggi è il giorno in cui Lui, protagonista di cui mai sapremo il nome, si laurea. Oggi è il giorno in cui la sua famiglia, padre, madre, fratello e nonna, parte dal proprio paese di provincia per arrivare nella Grande Città in cui vive Lui, per festeggiarlo.

Il narratore tira i fili di questa storia, ci fa guardare i personaggi da lontano e poi ne indossa le vesti, mostrandoci le loro tragicomiche debolezze. “Viene il vento”, partendo da fatti di cronaca, parla di famiglia e di ansia. L’ansia di una generazione che sa di dover correre e non accetta il fallimento. Ma parla anche di menzogna. Perchè c’è una cosa che Lui non ha detto a nessuno. Ed è disposto a tutto pur di non doverla dire a voce alta.

Ingresso 10 euro.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 09 aprile 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore