Fratelli Maran, il futuro è dalla loro parte

Il terzo successo in sette mesi dell'accoppiata di Cuveglio restituisce al rallysmo varesino un equipaggio da battere

Prima hanno messo una catenella, poi il cancello ed ora un bel cartello. La scritta, chiara ed evidente, recita così: “Alt! Da qui non si passa!”
Vanni e Lorenzo Maran non finiscono di stupire e si confermano padroni di una terra che, rallysticamente parlando, aveva bisogno di nuovi talenti.

Tre vittorie in sette mesi. Hanno tenuto lontani gli avversari dapprima con i denti (Sprint Olona), poi con la forza (Laghi), e ora con le ali (Varese-Olona). Già, perché tra le tre, questa è stata la vittoria più netta, conquistata con una condotta di gara insostenibile per gli altri avversari; insomma, non c’è stata storia. Marco Gianesini, venuto per la rivincita con Matteo Bussi, ha capito subito l’andazzo: quando quei due si mettono a tirare, c’è poco da fare. E Pensotti? Il Super-Pippo (ex) varesino si vede ufficialmente togliere lo stemma di talento emergente che si portava ancora dal 2000; era l’unico pilota targato "Insubria” capace di disputare un "assoluto" oltre al solito Ogliari. Ora quello stemma è sul petto di Vanni Maran che solo cinque anni fa andava sulle strade a tifare per lui.

Tre indizi fanno una prova; tre vittorie fanno una storia. Significa che a Varese sarà dura per tutti d’ora in avanti. E se oltre ai soliti Roncoroni, Gianesini, Toia, Spoldi e Pensotti si aggiungesse qualche altro rivale, è già avvisato. Da qui non si passa. Parola di Vanni e Lorenzo Maran, Che non sono più “Maran x 2”. Ora sono… "Maran x 3".

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 25 Maggio 2007
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.