La sicurezza non può essere strumentalizzata a scopi elettorali

Nota di Pd, PdCI e Prc sull'allarme sicurezza montato "in modo demagogico"

Riceviamo e pubblichiamo 

Con il presente comunicato, le forze politiche che rappresentano la lista “Centro Sinistra Unito per Casorate”: Partito Democratico, Partito dei Comunisti Italiani e Rifondazione Comunista, intendono chiarire alcuni aspetti connessi alle polemiche che, nell’ultimo periodo, talune forze politiche hanno “montato” in modo assolutamente demagogico.

Un tema di tale importanza come la sicurezza non può essere gestito attraverso un gazebo, un manifesto o attraverso chiacchiere da cortile.

Parlare di sicurezza significa prima di ogni cosa parlare avendo ben chiara la definizione delle competenze dei diversi soggetti pubblici coinvolti, dei profili professionali, delle strutture e delle risorse che possano assicurare la presenza sul territorio di coloro che operano per questo.

Senza alcun dubbio i fatti che hanno interessato il nostro territorio nell’ultimo periodo risultano gravissimi. Proprio partendo da questa constatazione occorre continuare ad affrontare con serietà e responsabilità il problema del controllo del territorio lavorando costantemente per il coinvolgimento di tutti i soggetti deputati a questo, secondo ruoli e competenze definiti dalla legge, senza dimenticare che la repressione è solo uno degli strumenti a disposizione delle istituzioni, inutile se non supportato da azioni di prevenzione e sostegno alle fasce più disagiate della popolazione.

Occorre evidenziare e sottolineare, a questo proposito, gli interventi, secondo le competenze assegnate, fin qui realizzati dall’attuale amministrazione:

– Ricostituzione del nucleo di Polizia locale Comunale

– Promozione di una sempre più stretta collaborazione con il locale comando dei Carabinieri

– Valorizzazione e sostegno al nucleo di Protezione Civile Comunale

– Miglioramento della sicurezza e conseguente riduzione delle infrazioni stradali

– Promozione e avvio di numerose attività che prevedono la partecipazione dei cittadini

(Mercatini, Manifestazione Internazionale di Endurance, attività culturali/ricreative ecc)

– Promozione di interventi per il sostegno temporaneo dei disagi presso differenti fasce della popolazione a rischio di devianza

Il tema della sicurezza va affrontato con i fatti, dunque, non con slogan, gazebo o con facili

proclami elettorali. In questi anni l’Italia ha accusato il colpo subito dal quadro legislativo delimitato dalla Legge Bossi-Fini. Una legge contraddittoria e di difficile interpretazione che, nei fatti, è risultata inefficace nel garantire maggiore controllo e sicurezza per i cittadini. A Casorate Sempione, le forze politiche vicine a questo governo intendono dunque candidarsi a diventare paladine della nostra sicurezza? Paradosso.

Ne sono testimonianza le numerose manifestazioni di questi giorni davanti alle Prefetture di tutta Italia: poliziotti, agenti di custodia, forestali, carabinieri, finanzieri e rappresentanti dell’esercito che protestano contro i tagli del governo (circa 3 miliardi di euro in tre anni e una riduzione di 40 mila addetti).

Risultato: qualche imbarazzo da parte delle forze politiche in questione e i cittadini sempre più presi in giro. 

Partito Democratico – Circolo di Casorate Sempione

Partito dei Comunisti Italiani – Sezione di Casorate Sempione

Rifondazione Comunista – Sezione di Casorate Sempione

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 07 agosto 2008
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore