Ortomercato: da cattedrale nel deserto a polo per la sicurezza

La proposta del sindaco Giovanni Barbesino per la riconversione dell'area alle Fontanelle

L’immenso spazio dell’ex Ortomercato delle Fontanelle potrebbe finalmente trovare una sua destinazione utile alla comunità, trasformandosi in un polo provinciale per la sicurezza, dove concentrare Vigili del Fuoco, Polizia stradale, Protezione civile ed altre attività legate al pronto intervento.

La proposta viene dal sindaco di Vedano Olona Giovanni Barbesino, che nelle prossime settimane la sottoporrà all’attenzione dei vari soggetti coinvolti nella proprietà e nella gestione di quella che è sempre stata una vera cattedrale nel deserto. "Abbiamo una grande struttura sostanzialmente inutilizzata in una posizione strategica per quanto riguarda vie di comunicazione e collocazione rispetto al capoluogo – spiega il primo cittadino vedanese, direttamente coinvolto in quanto l’area su cui sorge l’ortomercato mai decollato è per due terzi sul territorio comunale di Vedano Olona – Dall’altra parte abbiamo una serie di situazioni  legate alla sicurezza che soffrono di mancanza di spazi adeguati: dalla Polizia stradale ai Vigili del Fuoco di Varese, ma anche la Protezione civile provinciale, tutte attività che  potrebbero inoltre trarre vantaggio dall’essere collocate in un unico posto. L’area delle Fontanelle ha tutte le caratteristiche per diventare un polo provinciale per la sicurezza".

La proposta acquista ancora più solidità dal momento che in questi ultimi anni si è finalmente definito il quadro della viabilità nell’area del Ponte di Vedano  con la realizzazione del nuovo svincolo, l’avvio del progetto per il cosiddetto "peduncolo" e del completamento della tangenziale di Varese. "Già in passato abbiamo elaborato delle proposte su quest’area – prosegue Barbesino – ma sono state rigettate dai principali soggetti coinvolti nella società per i Mercati Varesini, a partire da Provincia e Comune di Varese che insieme detengono il 75% delle quote; questa del polo per la sicurezza è una proposta concreta e su cui davvero vale la pena di sedersi nuovamente attorno a un tavolo".

Nata negli anni ’80 per diventare una versione varesina del grande ortomercato milanese, la struttura delle Fontanelle (quasi 75.000 metri quadri di superficie totale) non è mai decollata e dopo alcuni tentativi di riconversione (come polo culturale, area per la Fiera di Varese e altre proposte mai del tutto convincenti), dopo aver ospitato per qualche anno un discount è ora parzialmente utilizzata dalla catena di supermercati Tigros come deposito.
"Credo che il ministro dell’Interno Maroni, che abita a Lozza e l’ex ortomercato ce l’ha praticamente davanti alle finestre di casa, possa cogliere bene le opportunità che questa proposta comporterebbe – conclude il sindaco di Vedano – Spero dunque che la nostra idea non cada nel vuoto e che dopo la pausa estiva se ne possa parlare seriamente".

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 08 agosto 2008
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore