Spacciatore incastrato dai bigliettini, annotava i clienti del suo giro

Nei foglietti nascosti in casa il ragazzo custodiva contatti e recapiti telefonici. Un'informazione che ha permesso ai carabinieri di individuare i suoi acquirenti

Questa notte, in Via San Carlo a Busto Arsizio, i carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile hanno arrestato un cittadino tunisino 28enne che è stato trovato in possesso di alcune dosi di cocaina ed hashish che erano destinate alla cessione a tossicodipendenti della zona. L’uomo è stato individuato a seguito di una segnalazione da parte di alcuni cittadini insospettiti per i movimenti sospetti dell’indagato che spacciava la droga sia nel quartiere che nei pressi di locali pubblici.
I carabinieri oltre che sul possesso della droga hanno basato le accuse in relazione allo spaccio anche su varie testimonianze rese dai tossicodipendenti acquirenti rintracciati grazie ai recapiti telefonici che il ragazzo annotava su dei fogli di carta ben nascosti nella casa dell’arrestato.
Avere a disposizione i numeri di telefono serviva, probabilmente, a di mantenere i rapporti d’affari con gli acquirenti così da garantirsi una vendita regolare dello stupefacente.
Il ritrovamento delle annotazioni è stato determinante per ricostruire la rete di spaccio dell’indagato ed i quantitativi che lo stesso ha trattato e venduto in questi mesi.
Nel corso della perquisizione ed in particolare al momento del ritrovamento degli appunti  l’uomo ha dato in escandescenza ed ha cercato di procurarsi delle ferite colpendo un mobile, fortunatamente senza alcuna grave conseguenza. Successivamente è stato accertato che non aveva ottemperato ad un ordine di espulsione emesso dalla Questura di Gorizia e per tale motivo dovrà rispondere della violazione della legge Bossi Fini.
Le indagini sono coordinate dal Magistrato di turno, Dott.ssa Valentina Margio.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 23 agosto 2008
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore