AN: “Andiamo verso un matrimonio, non un funerale”

Si è svolto all'Hotel Palace il congresso della Federazione provinciale do Alleanza Nazionale, l'ultimo prima della nascita del PdL. Scelti i dieci delegati delegati provinciali

Non un funerale ma un matrimonio consensuale. Quello che questa mattina si è svolto in una sala dell’Hoetl Palace di Varese è stato l‘ultimo congresso provinciale di Alleanza Nazionale, una sorta di commiato di questa compagine politica che, a fine mese, confluirà nel Partito della Libertà.
Presenti in sala, anche i rappresentanti dei futuri compagni, da Nino Caianiello a Gianfranco Bottini, a Antonio Chierichetti.
Molti gli esponenti degli enti locali che hanno preso parte ai lavori diretti da Marco Airaghi per l’elezione dei dieci delegati che rappresenteranno la Federazione al Congresso Nazionale di AN, fissato a Roma il 21 e 22 marzo, a cui seguirà, dal 28 al 29 marzo, il Congresso di fondazione del Popolo della Libertà.
Tre i delegati di diritto: Luca Ferrazzi, Piero Pellicini e Gino Amatulli. Cinque i delegati "blindati" : Marco Airaghi, Franco Accordino, Stefano Clerici, Salvatore Giordano e Dario Marelli. Cinque, infine, i candidati eletti: Simone Foti, Alessia Longo, Giuseppe De Bernardi Martignoni, Matteo Sabba e Luciano Lista.

Nel suo discorso, il segretario provinciale Ferrazzi ha parlato del soggetto futuro che nascerà a fine mese, ribadendo il suo personale rammarico per questa prima concitata fase di gestazione « che ci ha catapultati senza un vero confronto con la base». Ferrazzi ha lasciato intendere che la sua non sarà una cambiale in bianco: «Noi crediamo ad un partito con valori reali e concreti. Non cancelleremo la nostra storia e il nostro vissuto, ma lo faremo confluire. Il futuro, però, dovrà assicurare il confronto con la base, con le singole realtà locali, altrimenti sarà un bel progetto fallito, un’occasione sprecata».

Intanto, le prove tecniche di alleanze sono già ben avviate in provincia anche in vista delle future amministrative: « In questo territorio abbiamo un alleato ulteriore molto importante che è la Lega Nord. Anche con loro, comunque, abbiamo raggiunto un accordo elettorale nel 90% dei casi. Restano fuori piccole realtà se si fa eccezione per Gavirate dove la situazione amministrativa è un po’ problematica e richiede lo sforzo di tutti per una ricomposizione».
Luca Ferrazzi, quindi, ha anche riservato una parte del suo discorso agli alleati padani, molto importanti in questo territorio: « Il nostro obiettivo futuro, però, dovrà essere quella di ottenere una maggiore rappresentanza parlamentare. Oggi siamo troppo sbilanciati sulla Lega di Bossi.L’esperienza della nostra provincia dimostra che AN ha tenuto e tenuto bene nonostante il Carroccio avrebbe potuto spadroneggiare. Chi lavora sul territorio è riuscito a dimostrare il valore di questo partito, che ha una storia e valori molto forti».

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 07 Marzo 2009
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.