Cimberio, nel derby lombardo per difendere il vantaggio

A Masnago (domenica, 18,15) arriva l'Edimes Pavia in gran forma. Varese deve vincere per mantenere i 4 punti di margine sulle inseguitrici. Antonelli unico assente, ingresso ridotto per donne e tifosi del Varese 1910

Se la partita di Coppa Italia di sabato scorso a Cremona è stata affrontata dichiaratamente senza particolari accorgimenti, quella che la Cimberio giocherà domenica (18,15) a Masnago contro l’Edimes Pavia dovrà per forza avere un volto completamente diverso.
La gara contro i rossoneri ticinesi infatti riporta Galanda e compagni nel clima campionato, l’unica competizione in cui bisogna fare strada a ogni costo e soprattutto in cui Varese deve difendere (o perché no, incrementare) il proprio vantaggio. Sono quattro i punti che separano la capolista biancorossa dal terzetto delle inseguitrici formato dalle due finaliste di Coppa, Veroli e Soresina, e dalla temuta Fastweb Casale Monferrato quando mancano otto sole partite al termine della regular season.
 
Come però già accadde in occasione della trasferta (infelice) a Rimini, l’avversaria di turno della Cimberio è una squadra data da tutti in grande forma. Dal cambio di allenatore (De Raffaele per Salieri) avvenuto proprio alla vigilia del match di andata, la Edimes ha collezionato un cammino di lusso risalendo dall’ultima posizione alla piena zona playoff. Con il nuovo allenatore la coppia straniera Mobley-Marigney ha lievitato il proprio contributo mentre i diversi giovani in rosa (Viggiano, Colussi, Cinciarini) stanno proseguendo la propria crescita. Prima della pausa per la Final Four proprio Pavia ha fatto a Varese un regalo con i fiocchi, superando all’ultimissimo secondo Casale con una tripla miracolosa di Colussi. Ovvio che in Piemonte ci si aspetti la “par condicio” e proprio per questo motivo la squadra di Pillastrini dovrà fare attenzione a non concedere nulla agli ospiti, i quali saranno seguiti al PalaWhirlpool da un buon numero di tifosi.
 
Il tecnico biancorosso, quasi a sorpresa visti i tanti problemi accumulati in questa stagione, ha avuto a disposizione la squadra pressoché al completo. Il solo Ricky Antonelli infatti è indisponibile a causa del gonfiore alla caviglia ma gli altri dieci effettivi saranno in campo e in buona forma. Certo, Dickens (foto di S. Raso) e soprattutto Childress non saranno al 100% ma le recenti prestazioni fatte segnare dai vari Gergati e Martinoni concedono una certa tranquillità. La guardia, in particolare, attende la Edimes per la più classica delle “gare dell’ex” e non ci stupiremmo di vedergli disputare un partitone.
Per la gioia delle sue fans in gonnella, che come le altre donne potranno usufruire della promozione lanciata da Pallacanestro Varese, ovvero dell’ingresso ridotto per il gentil sesso: 10 euro in curva nord e galleria, 12 in gradinata sud, 18 sulle tribune. E anche i tifosi "doppi" che prima di entrare al palazzetto saranno allo stadio per Varese-Pizzighettone saranno premiati con il biglietto a 10 euro nei settori di galleria e curva nord.

LA PILLOLA DI STORIA – La Pavia dei canestri ha alle spalle una storia lunghissima che ha avuto i momenti più conosciuti a cavallo del ’90 quando l’allora Fernet Branca ingaggiò uno dei massimi giocatori che hanno calcato i parquet italiani, lo straordinario brasiliano Oscar Schmidt. In riva al Ticino però il basket ha origini antiche tanto quanto quelle di Varese: la Pallacanestro Pavia infatti partecipò alla Serie A anche nel primo torneo "moderno", nel ’46/’47. Un supercampionato con 41 squadre iniziali suddivise in 9 gironi di qualificazione. Varese e Pavia vinsero i rispettivi raggruppamenti, si qualificarono per il secondo turno dove vennero inserite nel medesimo gironcino a tre squadre. A spuntarla fu però la Reyer Venezia che poi disputò la terza e ultima fase chiudendo il campionato al terzo posto, dietro a Virtus Bologna e Ginnastica Triestina.

Cimberio Varese – Edimes Pavia (così in campo)

Varese: 4 Passera, 10 Galanda, 11 Genovese, 13 Gergati, 14 Martinoni, 17 Cotani, 18 Nikagbatse, 20 Lauwers, 22 Childress, 55 Dickens. All. Pillastrini.
Pavia: 4 Mobley, 9 Casoli, 10 Colussi, 11 Ammannato, 12 Bencaster, 15 Volcic, 16 Pomenti, 18 Marigney, 19 Viggiano, 20 Cinciarini. All. De Raffaele.
Arbitri: Biggi, Caroti, Cappello.
Prossimo turno: Banco Sardegna Sassari – Cimberio Varese (dom. 15/3)

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 07 Marzo 2009
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.