Interramento e nuova stazione in dirittura d’arrivo

Nell'ultimo comitato di vigilanza confermato il cronoprogramma per l'apertura a fine gennaio. Il sindaco di Castellanza soddisfatto: «Da febbraio basta code al passaggio a livello»

Procedono a gonfie vele i lavori di completamento della nuova stazione delle Ferrovienord Busto-Castellanza e sono ormai quasi completati i lavori per l’interramento della linea Milano-Busto Arsizio nel tratto tra Rescaldina e la nuova stazione. Ad annunciarlo è stato, questa mattina (martedì), il sindaco di Castellanza Fabrizio Farisoglio che ha parlato di un anticipo sul cronoprogramma di ben 10 giorni: «Dopo lo stop a causa del crack della ditta appaltatrice la regia di Ferrovienord si è dimostrata efficiente e in grado di portare a compimento questa importante opera non solo per Castellanza – ha detto il primo cittadino al termine dell’ultima riunione del comitato di vigilanza – attualmente sono impegnati circa un centinaio di lavoratori che procedono su turni notte e giorno. Siamo soddisfatti di come stanno andando le cose». Confermata, dunque, la data d’inaugurazione delle opere a fine gennaio 2010, resta da stabilire solo la data esatta (il 30 o il 31).

Galleria fotografica

Interramento a Castellanza, completato il secondo tunnel 4 di 19

Il sindaco si è anche soffermato sull’analisi dell’utenza della linea da parte degli studenti Liuc: «grazie alla preziosa collaborazione dell’università, che ha partecipato con suoi rappresentanti agli ultimi comitati di vigilanza, – ha detto ancora Farisoglio – stimiamo in circa 200 i pendolari che frequentano la Liuc e che si vanno ad aggiungere alle diverse centinaia di lavoratori che utilizzano il servizio». Da questi dati è stato delineata una prima bozza del sistema di collegamenti tra la nuova stazione e la città annunciando che la Regione si prenderà carico dei costi di gestione del servizio bus almeno per il 2010, in attesa che l’opera venga completata in tutte le sue parti entro il prossimo anno, compresa la viabilità e i parcheggi: «Prevediamo un servizio navetta tra l’università e la stazione e tra la vecchia e la nuova stazione – ha detto ancora il sindaco – sarà un’estensione del servizio che attualmente serve la città e i costi saranno a carico della Regione».

A gennaio, infatti, la nuova stazione sarà aperta in modalità provvisoria in attesa che le opere di completamento vengano portate a termine: «Inizialmente il raggiungimento della nuova stazione in auto non sarà facile, almeno fino a quando non verranno completate le opere viabilistiche annesse come la rotonda di via don Minzoni – ha detto in conclusione Farisoglio – contiamo di vedere l’opera finita in tutte le sue parti per settembre del prossimo anno. Intanto verrà approntato anche un parcheggio, in attesa di quello multipiano da almeno 200 posti». La vera buona notizia per i castellanzesi e per chi frequenta la città spostandosi in auto è l’eliminazione, a partire dal primo febbraio, dei due passaggi a livello cittadini, principalmente di quello su via Matteotti, vera croce per qualsiasi automobilista costretto ad attese interminabili. Anche la qualità dell’aria dovrebbe ottenerne giovamento grazie all’eliminazione delle lunghe soste a motore acceso. Il regalo di Natale per i castellanzesi arriverà un po’ in ritardo, per il momento sotto l’albero i cittadini metteranno la promessa del loro sindaco dopo anni di pazienza.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 15 dicembre 2009
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Interramento a Castellanza, completato il secondo tunnel 4 di 19

Galleria fotografica

Interramento Fnm, completato il primo tunnel 4 di 10

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore