Minaccia il suicidio, lo salvano i carabinieri

Un trentenne ha chiamato il 112 spiegando che voleva gettarsi da un ponte nell'Arnetta: è stato soccorso e portato in ospedale

Minaccia di togliersi la vita gettandosi da un ponte, ma viene salvato dai carabinieri: nel corso della notte di domenica (intorno all’una) i militari della stazione di Gallarate sono intervenuti in aiuto di un trentenne disperato. L’uomo, che già in passato aveva già tentato di togliersi la vita, ha chiamato il 112 dicendo di essere fortemente depresso e di volersi buttare da un ponte nelle acque del torrente Arnetta. L’operatore della Centrale Operativa ha mantenuto il contatto telefonico con l’uomo cercando di distrarlo dalle proprie intenzioni, mentre nel contempo diramava le ricerche dell’aspirante suicida. Le pattuglie dei carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile, hanno perlustrato le zone limitrofe al torrente per poi individuare il soggetto sul muretto di un ponte in via Pastori. I militari hanno tranquillizzato l’uomo e si sono avvicinati con cautela, bloccando e portandolo in salvo. Il trentenne è stato accompagnato presso l’ospedale di Gallarate per il ricovero nel reparto di psichiatria.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 03 Maggio 2010
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.