Così l’Anci sulla riforma federale

Dopo il voto in commissione ecco le posizioni di alcuni esponenti di ANCI Lombardia

E’ finita in pareggio la votazione in Commissione bicamerale sul federalismo municipale. Queste le reazioni di alcuni esponenti di ANCI Lombardia.
Attilio Fontana (Sindaco di Varese, Presidente di ANCI Lombardia): “Dopo il parere favorevole dato dall’ANCI non c’erano più vere motivazioni tecniche che ostacolassero l’approvazione del decreto purtroppo in commissione bicamerale ha prevalso la logica dello scontro politico dettato anche dall’attuale situazione, rispetto al merito del federalismo. La speranza è che però il Governo porti avanti il decreto e che prosegua l’iter parlamentare”.
Giulio Gallera (Capogruppo consigliare a Milano, Vicepresidente ANCI Lombardia): “Sono molto dispiaciuto che il lungo lavoro compiuto da ANCI e governo, che aveva portato a un risultato soddisfacente anche se ancora migliorabile, sia poi stato cancellato da una contrapposizione tutt’altro che di merito, e che una riforma importante come il federalismo sia stata usata come strumento di lotta politica. Spero che l’iter prosegua comunque e che non si butti a mare una riforma essenziale per i Comuni”.
Giorgio Oldrini (Sindaco di Sesto San Giovanni, Vicepresidente di ANCI Lombardia): “Al di là delle valutazioni politiche e del prosieguo effettivo del percorso del federalismo, resta un problema per tutti i comuni: quello di chiudere i bilanci del 2011. I Problemi dei Comuni sono seri e complessi e richiedono risposte molto prima che dal 2014. Rimaniamo proprio in attesa di un segnale su questi problemi urgenti”.
Lorenzo Guerini (Sindaco di Lodi, membro ufficio di Presidenza ANCI): “Il percorso compiuto in questi mesi tra ANCI e governo ha portato senza dubbio al miglioramento della proposta di legge e al raggiungimento di risultati concreti per i Comuni anche su altri tavoli, ma la situazione dei Comuni soffre dei gravissimi tagli della scorsa Finanziaria e il tasso effettivo di federalismo finora è stato basso. Formalmente il percorso può continuare, ma mi chiedo se un provvedimento di sistema necessario come il federalismo non debba godere di un consenso più ampio di quello manifestato finora”.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 03 Febbraio 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.