Quantcast

Dopo Casciago, anche Gavirate teme per il medico di base

Dopo l'improvvisa scomparsa del dottor Cova, molti suoi ex pazienti hanno paura di rimanere privi di assistenza. Il direttore Asl rassicura: gli altri dottori hanno posti a sufficienza

I cittadini gaviratesi preoccupati di rimanere senza medicoMillecinquecento pazienti orfani del proprio medico a Gavirate. Casciaghesi in attesa di sapere se arriverà il sostituto. Residenti a Bregano intimoriti dalle voci di chiusura dell’ambulatorio medico. Si stanno sommando le richieste di intervento sulla scrivania del direttore dell’Asl di varese Giovanni Daverio: « I casi sono diversi e li stiamo affrontando con adeguate analisi della situazione territoriale. Chiaramente, l’Asl convenziona medici per portare il servizio sul territorio ma non può imporre loro la sede».
Così è il caso, per esempio, del secondo dottore atteso dalla comunità di Morosolo che teme di perdere il servizio perchè il vecchio ambulatorio non ha più i requisiti della sicurezza richiesti dalla legge. L’ambito di operatività del nuovo professionista è esteso e va da Casciago sino a Comerio: il medico incaricato ( che viene cercato seguendo una graduatoria) dovrà garantire la sede (che può essere offerta dal Comune ma non è obbligatorio).
« I 1500 pazienti del dottor Cova, recentemente scomparso, possono scegliere uno dei cinque medici presenti a Gavirate o uno dei 4 che operano nei territori limitrofi ( Bardello, Biandronno e Bregano) – spiega il dottor Daverio – A noi risulta che 800 gaviratesi hanno già nominato un nuovo medico di medicina generale. Gli altri 700 possono operare il cambio visto che i dottori di Gavirate hanno 1350 posti liberi. Dato , però, che tra breve uno di questi professionisti andrà in pensione, stiamo valutando se nominarne già uno nuovo».
Altro è il caso di Bregano dove, nonostante alcune voci, non sembra ci siano problemi: « Noi non abbiamo alcuna segnalazione, per cui il medico presente due volte a settimana continuerà a operare regolarmente»

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 22 febbraio 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore