La Ternatese fa 17. E ora sfida la scaramanzia

I rossoblu comandano imbattuti la Seconda categoria con 13 successi e 4 pareggi. Il vicepresidente Zanardi: «Siamo partiti per una stagione dignitosa, ora stiamo sognando»

«Tutto questo è davvero tanto roba!».
Esordisce così il vicepresidente della Ternatese, Adelmo Zanardi, che guida il campionato di Seconda Categoria con un ruolino da favola visto che è fino a ora imbattuta, con 13 vittorie e 4 pareggi nelle 17 giornate disputate. E anche alla voce differenza reti fa paura, con 40 gol segnati e solo 8 subiti. La classifica però non vede un distacco oceanico per la formazone di Ternate perché i rivali della Varesina seguono, a propria volta imbattuti, con quattro punti di distacco (43 contro 39).

Il sodalizio rossoblu è una delle società con maggiore storia e tradizione della provincia di Varese e quest’anno era partita per fare un campionato tranquillo, come spiega lo stesso dirigente: «Per noi è stata davvero una sorpresa: siamo partiti la scorsa estate con l’idea di costruire una squadra di media bravura, che potesse disputare un campionato dignitoso. Invece ci ritroviamo primi in classifica con ottimi risultati».
«Ed è merito un po’ di tutti – continua Zanardi – se stiamo vivendo questa bella avventura. Diamo spazio ai nostri giovani, accompagnati da qualche “vecchietto”, come Luca Zanetta (nella foto sotto), uno però che in campo corre più degli altri. Anche i meno esperti comunque stanno dimostrando di valere alla grande la vetrina di questo torneo. Questo mix messo in campo da mister Malfarà sta funzionando alla grande perché in campo la squadra si muove bene e finora ha dimostrato di non essere inferiore a nessuna rivale. A questo punto quindi speriamo che questo campionato ci possa portare lontano».

«Siamo una società molto ampia – racconta ancora il vicepresidente rossoblu – che dalla prima squadra ai pulcini conta circa 150 tesserati, nonostante la dura concorrenza di società più grandi di noi che operano sul territorio circostanze, come Sestese, Insubria, Bosto e Vergiatese. Noi però non ci facciamo problemi e continuiamo a lavorare con serietà perché questa ci ripaga sempre. Se abbiamo qualche giovane di prospettiva lo diamo volentieri al Varese; collaborare con la società biancorossa ci rende orgogliosi e ciò, per fortuna, avviene spesso».
Ora, per gli scaramantici, c’è da superare forse lo scoglio più duro: quello di superare quota 17 risultati utili consecutivi. Zanardi lo sa e allora non si espone troppo nel saluto finale: «L’ho detto, stiamo giocando bene e speriamo possa continuare così. Sarebbe una bella soddisfazione allungare la striscia positiva». I prossimi rivali del Maccagno intanto, stanno già affilando le armi per interrompere il sogno rossoblu.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Pubblicato il 06 Marzo 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.