Non uccise il padre, Stefano Castiglioni assolto

Il giudizio di secondo grado ribalta il verdetto emesso a Busto che lo aveva condannato a 10 anni e 6 mesi per omicidio preterintenzionale di Paolo Castiglioni, trovato morto nella sua abitazione nel 2009. Cruciale la superperizia

Stefano Castiglioni non ha ucciso suo padre. Il tribunale di Milano ha ribaltato la sentenza di primo grado del tribunale di Busto Arsizio che lo aveva condannato a 10 anni e 6 mesi di reclusione per l’omicidio preterintenzionale di Paolo, il padre 74enne, trovato morto nella sua abitazione nel 2009. A comunicare la sentenza è il legale di Stefano, Alfonso Ceron, il quale ha commentato così: «Le nostre conclusioni sono state le stesse del primo grado – ha detto – ora attendiamo di leggere le motivazioni dei giudici ma la sostanza è quella. Ci siamo basati sulle conclusioni della superperizia».

Cosa diceva la superperizia? Sostanzialmente non escludeva nè l’ipotesi di una morte per caduta, nè quella di un decesso in seguito a percosse. Paolo Castiglioni, e questa è l’unica certezza, venne trovato morto nel suo appartamento di via Montegrappa a Sacconago dallo stesso figlio, poi accusato di averlo ucciso di botte. La vicenda, contornata da molti misteri sin dal primo istante, non è stata mai chiarita fino in fondo e Stefano si è sempre proclamato innocente. Questa volta la corte gli ha dato ragione e ora resta da capire se la Procura si appellerà, rimandando tutto alla Cassazione, o se questa rimarrà l’ultima verità sul caso.

GLI ARTICOLI SUL PROCESSO A PAOLO CASTIGLIONI

GLI ARTICOLI SULL’OMICIDIO CASTIGLIONI




Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Pubblicato il 25 Ottobre 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.