Il Liceo Grassi incontra gli studenti di domani

Open day allo scientifico saronnese il primo e il 15 dicembre

 Il G. B. Grassiincontra gli studenti di domani

 
Due momenti per spiegare a ragazzi e genitori le proposte del Liceo saronnose – sabato 1 dicembre un primo incontro con il preside Giulio Ramolini – il 15 dicembre la scuola aperta con docenti e studenti a fare da ciceroni.

Il Liceo scientifico G. B. Grassi si presenta ai genitori ed agli studenti di domani. E propone i due corsi di studi che sono in atto: il Liceo scientifico vero e proprio ed il Liceo delle scienze applicate. La proposta dell’open day, ormai consolidata da anni, prevede l’apertura del liceo saronnese di via Benedetto Croce 1, in due momenti.

Un primo incontro si svolgerà sabato 1 dicembre, alle 11 in aula magna, quando il preside, Giulio Ramolini, ed i docenti incontreranno genitori e studenti delle terze medie delle scuole di Saronno e dei paesi limitrofi a visitare la scuola. “Si tratta di un momento importante, dice il dirigente, perché apriamo la scuola in un momento di lavoro, quando studenti, docenti e personale sono al lavoro. È un’immagine importante, perché chi ci fa visita ci vede nel pieno dell’attività, e può ipotizzare l’ambiente, l’atmosfera, i momenti in cui i ragazzi l’anno prossimo saranno nei nostri banchi a lavorare a loro volta.”
 

Un altro incontro è previsto per il 15 dicembre, quando, il pomeriggio, dalle 15 alle 18, le aule
saranno aperte e i ragazzi delle scuole medie, con i loro genitori, potranno incontrare i loro compagni del prossimo anno, visitare le aule speciali, i laboratori, la biblioteca, la palestra, con la guida del preside, dei docenti e degli studenti che gia lavorano nel Liceo. Ci saranno anche micro lezioni di latino,scienze matematica per un primo approccio e per saggiare l’ambiente.
Un Liceo vivo il G. B. Grassi, in cui accanto ai momenti di studio ci sono importanti progetti che
si rivolgono al settore dello sport, delle scienze, del volontariato: basti pensare alla settimana della
scienza che è uno dei fiori all’occhiello della scuola saronnese. Agli incontri che vengono proposti,
agli ospiti che gli studenti hanno la possibilità di incontrare.
«In questo modo vogliamo accogliere chi è interessato ai nostri corsi, conclude Giulio Ramolini,
dicendo loro che dalla nostra scuola escono studenti preparati che sono in grado di competere ai più
alti livelli nelle università italiane in cui si iscrivono dopo i cinque anni di Liceo. Non siamo certo noi a dare questi parametri, ma le stesse università che ci classificano ai primi posti nei test d’ingresso. E gli stessi risultati al termine degli studi universitari ne sono una dimostrazione».

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 28 Novembre 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.