Despres vince la Dakar, Husqvarna in chiaroscuro

Quinto successo per il francese, undicesimo per la Ktm. La moto varesina solo 10a alla fine con Goncalves, ma ha vinto quattro tappe con Barreda

Santiago del Cile ha incoronato ancora una volta Cyril Despres e la Ktm quali imperatori della Dakar motociclistica. Il fenomenale centauro francese ha infatti conquistato la vittoria per la quinta volta (qui l’albo d’oro) nel rally che un tempo si disputava in Africa e che ora si è spostato in Sudamerica; per la casa austriaca si tratta invece dell’11° successo legittimato da cinque moto ai primi cinque posti della graduatoria. Secondo si è piazzato il portoghese Faria a 10′, terzo il cileno Lopez e poi Jakes e Pedrero. Per trovare la prima delle Husqvarna bisogna invece scendere alla decima posizione occupata da un altro lusitano, Paulo Goncalves (foto), che ha fatto corsa regolare e dopo un passaggio a vuoto iniziale ha risalito la classifica. Bilancio in chiaroscuro quello della marca di Cassinetta di Biandronno che era partita per la Dakar con fondate speranze di podio e che invece si deve accontentare di alcuni successi parziali. Quattro vittorie di tappa con Barreda rimangono un risultato importante (affiancato da tanti podi di giornata) ma non bastano a consolare il team ufficiale – gestito dai tedeschi di Speedbrain – che sperava di essere protagonista fino a Santiago.
Invece Barreda ha perso tre ore per un guasto lasciando ben presto le speranze; allo spagnolo è subentrato nel ruolo di prima guida l’italiano Botturi ma una pesante penalità lo ha ricacciato indietro. Il bresciano, che ha ancora molti margini di crescita, si è poi dovuto ritirare per una rottura del motore. Insomma, per la moto varesina c’è ancora tanto lavoro da fare, anche se il potenziale intravisto al "Faraoni" e al "Marocco" si è notato anche alla Dakar. L’augurio è quello di riprovarci fin dall’anno venturo.
Per quanto riguarda le altre categorie impegnate alla Dakar, tra le auto ha vinto ancora la Mini del mito vivente Stephan Peterhansel; tra i camion si è imposto il Kamaz del russo Eduard Nikolaev mentre i quad hanno visto il dominio dell’argentino Marcos Patronelli.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 21 Gennaio 2013
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.