FNM: “Gare d’appalto regolari”

La società di proprietà della Regione ha aperto un'inchiesta interna, ma ribadisce la regolarità. Tolti i poteri ai due amministatori della controllata Sems finiti in manette

“Le due gare oggetto delle indagini della Procura della Repubblica di Milano si sono svolte nel totale rispetto della legge e delle procedure interne”: le Ferrovie Nord Milano – la società di Regione Lombardia che si occupa del trasporto ferroviario – ribadisce la regolarità dei due appalti finiti nel mirino della Procura di Milano nell’indagine che ha visto l’arresto di sedici persone. Tra loro c’erano anche due amministratori della Sems, società controllata da FNM con la quota del 68,5% e partecipata da Kaleidos con il 31,5% di azioni e che si occupa anche del car sharing: il consiglio d’amministrazione dell’azienda si è riunito mercoledì pomeriggio e ha revocato le deleghe e i poteri a Massimo Vanzulli, amministratore delegato, e a Oreste Ceriani, direttore generale, entrambi finiti in carcere. FNM ribadisce la regolarità delle gare, ma ha anche avviato un’indagine interna.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 23 Gennaio 2013
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.