Gli architetti festeggiano con la Città i “50 anni più uno”

I festeggiamenti del loro 50esimo anno sono stati un successo, e l'ordine dell'architetti di Varese ha deciso di rilanciare "alla grande"

I festeggiamenti del loro 50esimo anno di vita sono stati un successo, e l‘ordine dell’architetti di Varese ha deciso di rilanciare "alla grande".

«Dodici mesi di eventi, appuntamenti, iniziative. Riflettori accesi sulla città e sugli scenari ideali disegnati da interpreti che rappresentano nel mondo la migliore espressione dell’architettura contemporanea. Architetti, designer, figure di spicco del panorama internazionale portano nella nostra città il vento forte dell’innovazione, l’avanguardia dell’architettura e arricchiscono di nuovi stimoli il dialogo sulla qualità del vivere urbano. Questo è stato per noi il 2012 – spiegano all’Ordine – E così desideriamo che sia anche il 2013. Un anno che aggiunga, senza soluzione di continuità, nuovi tasselli a quel mosaico che con il cinquantesimo anniversario di fondazione il nostro Ordine ha cominciato a delineare».

I dialoghi tra architettura e città riprendono così anche per il 2013: un modo per "festeggiare" quello che rappresenta, per l’Ordine degli Architetti di Varese, il primo anno dopo il mezzo secolo di vita, il primo passo verso nuovi traguardi importanti e densi di significato non soltanto per chi la professione la ama e la pratica, ma anche per i destinatari finali dei frutti del loro lavoro, i cittadini di Varese. «Per questo motivo abbiamo pensato di connotare questo nuovo ciclo di eventi con il significativo marchio “50 + 1” che, con tre semplici segni, racchiude in sé il simbolo dell’anno appena concluso e quello del primo passo verso il futuro».

I dialoghi di architettura nei parti riprendono il 30 gennaio con “Going Public, gli spazi pubblici per la città del futuro”, ciclo di conferenze che, come per l’anno appena concluso, nella splendida cornice offerta dalla Villa Menafoglio Litta Panza di Biumo (Varese) vedrà avvicendarsi ospiti di caratura internazionale nelle loro “lecture” moderati da Luca Molinari: anche per il 2013, infatti, il curatore del Padiglione Italia alla Biennale di Venezia 2010 ha assicurato il suo prezioso supporto.

Affiancheranno le serate di architettura anche altri eventi: il 2013 sarà l’anno dedicato al lago di Varese e alle amministrazioni virtuose, con il concorso nazionale per nuove architetture di servizio al percorso ciclo pedonale del lago di Varese. Quest’iniziativa, frutto di un lavoro di collaborazione e organizzazione iniziato lo scorso anno, ha visto la collaborazione tra l’ordine Architetti, la Provincia di Varese e i Comuni i cui territori insistono sulle rive del lago – Varese, Buguggiate, Azzate, Galliate Lombardo, Bodio Lomnago, Cazzago Brabbia, Biandronno, Bardello, Gavirate. «Riteniamo che questo concorso rappresenti un’opportunità in più per ricucire Varese al suo specchio d’acqua, riunione peraltro già felicemente avviata dall’anello ciclopedonale che la cittadinanza ha subito apprezzato e frequentato incessantemente anche nelle stagioni fredde».

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 23 Gennaio 2013
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.