Primula Day, un incontro per parlare di difesa della vita

Il Centro Aiuto alla Vita propone, in occasione della 35esima giornata per la Vita, propone un incontro con i genitori di Francesco e dell'esperienza umana che ne è scaturita

La XXXV Giornata per la Vita – Primula Day si svolgerà il 2 e il 3 febbraio a Busto Arsizio e in Valle Olona. La novità di quest’anno, annunciata dal Centro Aiuto alla Vita, è la raccolta di firme denominata "Uno di noi", iniziativa europea di tutela embrione umano, che vede l’adesione di numerose associazioni, già anticipata all’inizio del mese a Borsano. L’iniziativa è propedeutica alla giornata del 2 febbraio con l’incontro a Gorla Maggiore, ore 15,30 in Sala Carnelli di via Toti, in cui due genitori testimoniano questi valori nel concreto della loro vita quotidiana con la nascita di Francesco. Si tratta dell’esperienza di una madre a cui, in fase prenatale, viene data una prognosi infausta sul nascituro. Di fatto è l’esperienza “umana” di chi ha ritenuto la vita un valore assoluto e fa emergere chiaramente che la nozione di persona e di figlio arricchiscono il significato del termine “essere umano”, perché al tempo stesso esprimono la soggettività e la relazione, cioè le condizioni necessarie per giustificare il prendersi cura, il preoccuparsi, l’avere interesse per gli altri.  La testimonianza è alla base di un testo, che si potrà trovare a latere dell’incontro, scritto dal prof. Adriano Pessina, Ordinario di Bioetica dell’Università Cattolica di Milano, e dal professor Gaetano Oliva, prof. di Educazione alla Teatralità sempre in Cattolica.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 30 Gennaio 2013
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.