Scapuzzi: “Ho scelto Varese per spiccare il volo”

Il nuovo numero 11 biancorosso si presenta e non nasconde le ambizioni: "Qui posso dimostrare il mio valore". Soddisfatto anche il ds Milanese: "Luca ha l'occasione per fare il salto di qualità"

Dopo la firma, messa ieri nero su bianco nella sede sociale, oggi (mercoledì 9 gennaio) il Varese ha presentato ufficialmente il primo nuovo acquisto del 2013: si tratta di Luca Scapuzzi, che vestirà la maglia biancorossa numero 11. L’accordo siglato tra il direttore sportivo Mauro Milanese e il Manchester City, parla di un prestito fino a giugno 2013 con diritto di riscatto a favore della società di via Manin.
 
LE PAROLE DEL DS – Il primo a parlare alla conferenza stampa di presentazione è stato proprio il ds varesino Milanese, che ha espresso la propria soddisfazione per questo innesto importante: «Crediamo che Scapuzzi sia un giocatore che possa innalzare il nostro tasso di qualità, un talento che abbiamo fortemente voluto riportare in Italia. Gli infortuni, dopo il buon avvio di carriera, ne hanno condizionato le ultime stagioni, ma per Luca è arrivato il momento di fare il salto di qualità e da noi ha tutte le possibilità per compiere questo passo. Siamo contenti che il ragazzo abbia scelto Varese e la serie B nonostante Mancini gli avesse consigliato un prestito in serie A. Il diritto di riscatto ci dà la possibilità di averlo con noi anche nel futuro facendo un investimento, ora però starà a lui dimostrare il proprio valore». Bocca cucita invece per quanto riguarda la parte monetaria: «Il Manchester City ci ha chiesto di non divulgare la somma fissata per il riscatto: in Inghilterra fanno particolare attenzione a questi aspetti, la burocrazia è particolarmente complicata e preferisco non espormi sotto questo punto dell’accordo. Dico invece che il tecnico del City, Roberto Mancini, ha detto che sta seguendo il lavoro del Varese e presta particolare attenzione ai nostri giovani; in questo senso crediamo di aver aperto un buon canale».
 
LE IMPRESSIONI DEL GIOCATORE – Luca Scapuzzi è contento di aver accettato la proposta biancorossa ed è pronto a mettersi a disposizione di mister Castori: «Da parte mia è stata una scelta molto ponderata, ma credo che sia stata la decisione più giusta. Il Varese mi dà la possibilità di mostrare il mio valore in un campionato di alto livello dopo diversi anni passati più che altro a giocare nelle giovanili. Credo di poter dare alla squadra qualità e spero di dimostrare che anche la scelta della società sia la migliore possibile. Non ho un ruolo prestabilito: gioco sia da seconda punta, sia da esterno d’attacco; non sono una prima punta,  ma so mettermi a disposizione della squadra. Fuori dal campo sono una persona riservata e tranquilla, come vuole questo lavoro. Sono di Milano, vivo con la mia famiglia e anche la vicinanza con casa mi ha spinto ad accettare questa avventura».
 
UN ACCORDO SVOLTO AL MEGLIO – Un matrimonio andato per il verso giusto, come evidenzia l’avvocato lecchese Maurizio Scaccabarozzi, che ha curato i contatti tra la società biancorossa e gli inglesi: «Trovarmi di fronte un club serio e meticoloso è stata una bella scoperta. Tengo a sottolineare la grande disponibilità di tutti gli intermediari perché tutto si svolgesse al meglio, anche perché i tempi sono stati brevi e non era facile concludere in fretta, vista tutta la burocrazia da sbrigare». 
Scapuzzi intanto dovrebbe fare il proprio esordio nel recupero del 22 gennaio contro il Brescia, Castori permettendo. Non potrà invece scendere in campo il 19 contro il Grosseto perché non inserito in lista il giorno del rinvio a otto minuti dalla fine del match.
SPECIALE MERCATOTutti i movimenti di Varese e Pro Patria

LA SCHEDALuca Scapuzzi

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 09 Gennaio 2013
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.