Futurismo, cubismo e astrattismo all’Isola che non c’è

Incontro venerdì sera dedicato a radici storiche, genesi e analogie di tre espressioni in completa rottura con il passato

Futurismo, cubismo e astrattismo. Appuntamento all’Isola che non c’è venerdì 18 ottobre, alle ore 21.00 con un incontro dedicato a: radici storiche, genesi e analogie di tre espressioni in completa rottura con il passato. Colori, movimenti, lettere, numeri e rumori fino alla scomparsa di una delle più grandi certezze della cultura occidentale: il legame indissolubile fra arte e realtà. Sarà il primo di cinque incontri a cura di Cristina Proserpio su “Arte contemporanea: Cinque incontri per avvicinarsi e comprendere i movimenti artistici e le correnti più significative tra il 1900 e 1960” .

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 14 Ottobre 2013
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.