Va a ruba la polenta degli alpini

Nonostante la giornata inclemente, i 10 chili nei paiolo sono svaniti in un batter d'occhio

 alpini gazzadaSarà colpa delle massaie lombarde che hanno perso la ricetta per preparare una polenta coi fiocchi, o forse solo una questione di golosoni: sta di fatto che la polentata degli alpini del gruppo di Gazzada Schianno, questa mattina, è durata pochi minuti dal momento che l’oro giallo che ribolliva nei paiolo, rigorosamente in rame, è come svanito in pochissimo tempo.
Il motivo di questo fenomeno sta nel fatto appunto cheprotezione civile gazzada molte famiglie del paese, complice anche il tempo un po’ umidiccio, hanno preferito consumare l’alimento che persecoli ha sfamato dalla pianura Padana alle Alpi nella tranquillità delle mura domestiche.

Alle 13 di oggi, domenica 20 ottobre, venivano serviti infatti gli ultimi piatti fra i 10 chili e oltre di farina messa a cuocere. Gli avventori si sono consolati con panini alla salamella e caldarroste. L’evento ha visto impegnati, oltre che gli alpini, anche il locale gruppo di protezione civile.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 20 Ottobre 2013
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.