Continua il blocco dei tir. È braccio di ferro tra lavoratori e Husqvarna

I lavoratori fermano nel piazzale i mezzi che arrivano da Verona per spostare le moto stoccate in Veneto. I dirigenti austriaci minacciano denunce contro il blocco

Alla Husqvarna di Cassinetta è il secondo giorno di blocco dei tir che devono scaricare il materiale per il magazzino. I lavoratori sono decisi a non farli passare perché sarebbe come assecondare la logica di Pierer Industrie AG (in tedesco società anonima equivalente della Spa italiana), la proprietà dell’azienda, che ha deciso di chiudere la produzione di moto in provincia di Varese.
I tir arrivano dal Veneto e trasportano le scorte del magazzino Husqvarna di Volargne, in provincia di Verona. Devono spostare i pezzi stoccati in Veneto e trasferirli a Cassinetta che, nei piani di Pierer Industrie spa, diventerà solo un punto commerciale.
«I due dirigenti austriaci presenti in azienda – racconta Nino Cartosio della Fiom Cgil – sono andati a sporgere denuncia contro il blocco.I lavoratori stanno lottando per i loro diritti, visto che qui la proprietà ha deciso di non produrre più. Noi non siamo contro il magazzino ma vogliamo che Pierer Industrie porti qui il lavoro».
I 189 dipendenti di Cassinetta in questo momento sono in cassa integrazione per crisi e non per cessazione di attività, come voleva l’azienda, e ci rimarranno fino a settembre del 2014. In questo lasso di tempo, sindacati e lavoratori sperano che un altro imprenditore o una cordata di imprenditori possa rilevare la produzione. Un’ipotesi non improbabile, considerato che a Cassinetta di Biandronno e in provincia di Varese c’è tutto il know how necessario per farlo.Leggi tutti gli articoli  su Husqvarna

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 21 Novembre 2013
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.