Non si ferma all’alt e cerca di distruggere l’etilometro, 26enne nei guai

Il giovane sfrecciava lungo la via Saronnese ma i carabinieri lo hanno inseguito e fermato. Quando ha visto che il tasso alcolemico superava 1,5 mg/l si è scagliato contro lo strumento e contro i militari

Sfrecciava lungo la via Saronnese con la sua Bmw incurante del fatto che il suo tasso alcolico lo avrebbe messo nei guai.  E’ finita in tribunale la notte brava di un 26enne di Castellanza che prima ha provato a distruggere l’etilometro dei Carabinieri e poi ha cercato di picchiare i militari. Il giovane, in compagnia di un amico era stato notato a bordo della sua auto mentre sfrecciava nel tratto castelanzese della strada a forte velocità. I carabinieri del nucleo radiomobile si sono messi all’inseguimento intimando l’alt ma il giovane ha proseguito la propria corsa come se nulla fosse, prima di essere intercettato in una delle vie limitrofe pochi minuti dopo.

Sottoposto all’esame etilometrico per l’evidente stato di alterazione in cui versava, è risultato subito particolarmente aggressivo verso i militari, tanto che questi hanno chiesto l’ausilio dei colleghi di Castellanza. L’accertamento etilometrico, previsto dall’articolo 186 del codice della strada prevede che vengano effettuate due misurazioni a distanza di cinque minuti e, in caso di superamento della soglia di 1,50 mg/l, consegue la confisca del veicolo. E’ stata proprio questa circostanza, cioè la maggiore positività del test, a far scattare l’improvvisa violenza del giovane.

Il ventiseienne ha dapprima tentato di danneggiare l’etilometro dei Carabinieri, ma non riuscendoci, si è scagliato contro due di loro con calci e pugni, minacciandoli di morte e procurandogli lesioni prima di essere immobilizzato e condotto in caserma. Processato per direttissima davanti al Tribunale di Busto Arsizio dovrà rispondere davanti ai magistrati di lesioni personali, violenza, resistenza e minaccia a pubblico ufficiale. Le conseguenze si protrarranno ancora oltre ed il ventiseienne che dovrà affrontare un ulteriore procedimento penale per aver circolato in stato di ebbrezza alcolica e senza patente.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 09 Aprile 2014
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.