È Google il datore di lavoro ideale per i giovani laureati italiani

Il sondaggio Universum "Italy’s Most Attractive Employers 2014" si basa su un campione di 23mila studenti. Nella classifica c'è anche Ferrero, Unicredit, Intesa, Bulgari e Kpmg

Il sondaggio Universum "Italy’s Most Attractive Employers 2014" ha stabilito la classifica delle società preferite tra i giovani laureandi italiani. Il sondaggio si  basa su un campione di 23.000 studenti italiani. Secondo i ricercatori, gli studenti sono alla ricerca di datori di lavoro che offrano un lavoro stimolante, formazione professionale e un ambiente creativo e innovativo,  inoltre si aspettano che l’azienda sappia apprezzare i risultati ottenuti.
Per gli studenti di economia e ingegneria, Google è al primo posto, a dimostrazione che la sua popolarità tra i giovani nati tra il 1980 e il 1990, definita anche “generazione Y” o “millennials”, è cresciuta ancora di più rispetto agli anni passati.
Per economia aziendale, Google ha scalzato dal primo posto Ferrero, che comunque cresce in popolarità: è infatti l’unica azienda italiana a essere entrata nella graduatoria europea dei datori di lavoro ideali, posizionandosi al 30° posto.
Tra gli ingegneri, Ferrari e Microsoft detengono ancora le prime tre posizioni, come in anni precedenti, mentre Ikea ha guadagnato sette posizioni. Nel settore servizi professionali prevale Kpmg.

La classifica generale dei primi 25:

1) Google
2) Ferrero
3) UniCredit Group
4) Intesa Sanpaolo
5) Barilla
6) Ferrari
7) The Coca-Cola Company
8) European Central Bank
9) LVMH
10) Procter & Gamble (P&G)
11) BNL – Gruppo BNP Paribas
12) L’Oréal Group
13) Giorgio Armani
14) Deutsche Bank
15) Luxottica
16) Bulgari
17) J.P. Morgan
18) Poste Italiane
19) Microsoft
20) Volkswagen Group
21) Kpmg
22) BMW Group
23) Unilever
24) Ikea
25) Mondadori

 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 02 luglio 2014
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore