Furti al supermercato, pizzicati in quattro

Erano entrati nel supermercato “Bennet” di Lavena Ponte Tresa non come clienti, ma con il chiaro intento di appropriarsi di alcuni capi di abbigliamento

Erano entrati nel supermercato “Bennet” di Lavena Ponte Tresa non come clienti, ma con il chiaro intento di appropriarsi di alcuni capi di abbigliamento. Sono così finiti in manette M.L., 50enne, M.G., 48enne e V.G., 41enne, tutti e tre domiciliati a Lavena Ponte Tresa e noti alle Forze dell’Ordine, mentre è scattata la denuncia a piede libero per A.V., 43enne rumeno, incensurato e anch’egli domiciliato in quel Comune.

I fatti risalgono a ieri pomeriggio, domenica 14 settembre. Verso le 14 gli interessati sono entrati nel supermercato. L’atteggiamento sospetto non è certo passato inosservato al personale dell’esercizio commerciale. Infatti, non appena i quattro si sono impossessati di alcuni capi di abbigliamento, rompendo delle placche antitaccheggio, al Numero Unico di Emergenza è giunta tempestiva la segnalazione di allarme.

La Centrale Operativa della Compagnia Carabinieri di Luino ha immediatamente allertato le pattuglie in servizio di controllo del territorio. In pochi minuti sul posto sono giunti i militari della Stazione di Ponte Tresa, che hanno bloccato i quattro che, nel frattempo, stavano tentando di dileguarsi a piedi: uno verso la rampa di accesso che conduce ai parcheggi superiori del supermercato, i restanti tre verso via Colombo. Occultata in una borsa in possesso del 48 enne, i carabinieri hanno rinvenuto tutta la refurtiva asportata, che, previo riconoscimento, è stata subito restituita al direttore del supermercato.

La visione dei filmati dell’impianto di videosorveglianza ha permesso di documentare in maniera univoca la condotta delittuosa dei quattro. Per i tre italiani è scattato l’arresto per furto aggravato. Per il rumeno, incensurato, è stata disposta invece la denuncia a piede libero. I tre questa mattina sono comparsi davanti al Tribunale di Varese. L’arresto è stato convalidato e gli interessati sono stati sottoposti alla misura cautelare dell’obbligo di firma, in attesa di essere giudicati il prossimo 13 ottobre.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 15 Settembre 2014
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.