“La situazione dei profughi è completamente sotto controllo”

Il sindaco Gigi Farioli fa il punto sulla vicenda che da agosto interessa la città. “Non ci sono mai stati problemi sanitari o di ordine pubblico -spiega- e da poco è iniziata la fase due dell’accoglienza"

Mancava qualche giorno a ferragosto quando il primo gruppo di 24 profughi arrivò in città. A poco più di un mese di distanza il Sindaco, incalzato da una interrogazione del Partito Democratico, ha ripercorso le tappe di queste prime settimane di accoglienza. «Ad oggi all’interno della struttura di via dei Mille -spiega- sono ospitate 51 persone che rientrano nella categoria di cittadini stranieri richiedenti protezione internazionale». Persone che provengono nella maggior parte dei casi da Mali, Repubblica Centrafricana, Senegal e Costa d’Avorio «e che sono in Italia dallo scorso aprile». Dopo una prima fase di gestione della situazione «in cui i rapporti erano stati frutto di una trattativa privata tra l’azienda Katiuscia Balansino e la Prefettura ora si sta passando ad una seconda fase». Il vero problema delineato dal Primo Cittadino è che «inizialmente molti di questi ospiti utilizzavano l’Italia solo come transito verso altri paesi» e dunque «non erano interessati a chiedere asilo qui». Da qualche giorno a questa parte, invece, «tutti gli ospiti sono stati registrati».

Gigi Farioli spiega anche che, oltre alla lettera aperta inviata al prefetto,  «in queste settimane ho badato bene a non rilasciare dichiarazioni perchè qualcuno avrebbe potuto facilmente fraintenderle». Il Sindaco si riferisce alle «voci incontrollate» che nelle scorse settimane, sfruttando il megafono di certi organi di stampa, avevano paventato qualunque tipo di rischio in città, tra cui anche l’arrivo dell’ebola. «L’unica delicatezza di questa vicenda è stata nel fatto che la struttura dedicata all’accoglienza risulta avere anche due famiglie di inquilini che si sono sentite per un certo periodo precipitare in un centro di accoglienza». In ogni caso, ricorda Farioli, «la convenzione per la struttura di via dei Mille scadrà il 31 dicembre».

 

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 16 Settembre 2014
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.