Javier Zanetti consegna il premio del Pirellone per il “fair play calcio e tv”

Un riconoscimento per la trasmissione televisiva regionale che nella scorsa stagione più si è distinta per il fair play dimostrato e la completezza dell’informazione

Un riconoscimento per la trasmissione televisiva regionale che nella scorsa stagione più si è distinta per il fair play dimostrato e la completezza dell’informazione sportiva e per il conduttore che più e meglio ha saputo evidenziare i valori più veri e profondi dello sport. E’ il premio “Fair play calcio e tv” che il Corecom Lombardia ha assegnato oggi a Palazzo Pirelli all’interno di una cerimonia alla quale hanno preso parte il presidente del Consiglio regionale Raffaele Cattaneo, il presidente della Giunta Roberto Maroni e l’assessore regionale allo Sport e Politiche giovanili Antonio Rossi. Sono intervenuti anche il Commissario Agcom Antonio Preto e il presidente della Lega Calcio Maurizio Beretta.
In Sala Pirelli a consegnare il premio è stato il vice presidente dell’Inter Javier Zanetti, introdotto dalla Presidente del Corecom Lombardia e della Giuria Federica Zanella.
Tra le emittenti televisive, la vittoria è andata a Teleboario per la trasmissione “Lunedì Sport”, che riserva grande attenzione alle realtà sportive locali con toni pacati e all’insegna del fair play, presentando una doppia conduzione femminile “con un giusto mix tra ironia, brio e competenza”: a ritirare il premio è stato l’editore Rolando Pellegrinelli. Come conduttore sportivo è stato premiato Matteo Caronni (foto), conduttore della trasmissione “Azzurro Italia” in onda su Antenna 3, “tra i giovani più interessanti nel panorama del giornalismo sportivo lombardo per competenza tecnica e capacità di approfondimento, capace di condurre un programma calcistico con autorevolezza, superando ogni tipo di difficoltà”.
«Quella ideata dal Corecom Lombardia è una bella iniziativa che mette al centro i valori dello sport e del fair play – ha detto Cattaneo -. Abbiamo un gran bisogno di raccontare il mondo del calcio e dello sport con serenità e spirito positivo, proponendoli come esempi per costruire rapporti personali solidi improntati al rispetto reciproco: di maggiore fair play abbiamo oggi grande bisogno anche nelle istituzioni, dove ci deve essere particolare rispetto per gli avversari e per le idee di ciascuno”.
La giuria che ha assegnato il premio era composta, oltre che da Federica Zanella, dal Presidente del Gruppo Lombardo Giornalisti Sportivi Gabriele Tacchini, dalla giornalista di Rai Sport e conduttrice della Domenica Sportiva Sabrina Gandolfi, dal responsabile TV della Gazzetta dello Sport Claudio Arrigoni e dalla giornalista della Gazzetta dello Sport Gabriella Mancini.
Tutti gli attori dell’informazione sporti­va italiana, nel 2007, hanno sottoscritto il “Codice media e sport”, con la finalità di contribuire alla diffusione dei valori posi­tivi dello sport. L’Agcom ha così delega­to ai Corecom la vigilanza sul rispetto delle regole contenute nel codice e sulla correttezza dell’informazione sportiva.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 10 febbraio 2015
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore