Pro Patria, che peccato. Il Bassano vince 3-2

Gara dalle mille emozioni al "Mercante". I tigrotti giocano una buona partita ma si devono inchinare ai giallorossi. Annullato il gol del possibile 3-3 a Guglielmotti, Candido sigla una doppietta

Pro Patria -  Bassano  (inserita in galleria)

La Pro Patria esce sconfitta 3-2 dal “Mercante” di Bassano del Grappa e il rammarico per i tigrotti è tanto. Passati in vantaggio in apertura di primo tempo con Candido, Serafini e compagni si sono fatti superare già nella prima frazione dalle reti di Semenzato e Iocolano, anche a causa di una condotta di gara troppo rinunciataria. Nella ripresa ancora Candido ha siglato il momentaneo pareggio, ma dopo qualche occasione sprecata i padroni di casa hanno trovato il 3-2 con Cattaneo, forse il migliore in campo. Nel finale Guglielmotti si vede annullare il gol del 3-3, e il forcing finale con cinque attaccanti non serve ai tigrotti a pareggiare i conti e portare a casa dei punti utili per la corsa salvezza. Sconfitta dolorosa, ma la Pro anche oggi contro un avversario che ha ben altri obiettivi, ha dimostrato di essere più viva che mai e un punto forse lo avrebbe anche meritato.

FISCHIO D’INIZIO – La Pro fa visita al Bassano forte delle due vittorie di fila conquistate contro Giana Erminio e Lumezzane. Contro una delle squadre di vertice del girone A i tigrotti cercano di portare a casa punti importanti per una salvezza che non sembra ora così lontana. Mister Marcello Montanari recupera Guglielmotti e Baclet dalla squalifica, ma per lo stesso motivo perde Giorno; i biancoblu scendono in campo con un 4-3-3 con Candido, Serafini e Terrani in avanti. Il veneti invece cercano di rimanere agganciati alle posizioni di vertice e mister Antonino Asta schiera un 3-4-3 con Furlan, Pietribiasi e Iocolano a formare il tridente offensivo.

IL PRIMO TEMPO – Il match è da subito molto frizzante e alla prima palla gol la Pro Patria passa in vantaggio: è il 7’ quando su azione di contropiede Terrani serve Candido nel cuore dell’area, che con un preciso piatto destro batte Rossi. Il Bassano però non subisce il colpo e si riversa in attacco costringendo la Pro ad arretrare. Al 12’ Iocolano, servito da un cross dalla sinistra di Cattaneo, sbaglia incredibilmente di testa colpendo la traversa. I padroni di casa cercano la via del gol con il possesso palla, mentre la Pro tenta di colpire in contropiede, senza troppa fortuna. Al 34’ arriva il pareggio: Semenzato da sinistra di accentra, salta con una finta quasi tutta la difesa tigrotta, ingenua nell’occasione, e con un piatto destro batte Melillo in uscita depositando la palla in rete. I biancoblu provano l’immediata risposta, ma Rossi è attento e ferma Terrani con un’uscita bassa, mentre al 43’ Iocolano firma il sorpasso. Ancora Cattaneo da sinistra mette in mezzo un bel pallone che il capitano giallorosso di testa trasforma in rete. All’intervallo il Bassano guida 2-1.

LA RIPRESA – Anche nella ripresa è la Pro a iniziare nella maniera migliore e dopo un tiro di poco alto di Bovi dai venti metri, i tigrotti trovano il 2-2 ancora grazie a Candido, che di testa batte Rossi sfruttando un cross dalla sinistra di Terrani. Questa volta però i biancoblu non arretrano il baricentro e la gara si fa vivace, con continui ribaltamenti di fronte. Al 20’ Bovi potrebbe siglare la rete del 2-3, ma dopo una bella azione personale il centrocampista arriva scarico alla conclusione e il suo sinistro da ottima posizione non sorprende Rossi. Al 28’ però sono i padroni di casa a passare in vantaggio: da un crossa dalla sinistra Pisani di testa allontana male, il pallone finisce sul piede di Cattaneo, che dal cuore dell’area di sinistro supera per la terza volta Melillo. La Pro reagisce e troverebbe anche il gol al 35’ con un colpo di testa di Guglielmotti, ma l’arbitro annulla per una spinta dello stesso laterale sul marcatore diretto. Nel finale Montanari le prova tutte, inserendo anche Baclet e Brunori e sbilanciando la squadra, che però non riesce a creare limpide occasioni da gol; anzi, su contropiede è Pietribiasi a sprecare una ghiotta opportunità calciando a lato solo davanti a Melillo. Nei quattro di recupero concessi la Pro non riesce a trovare il punto del pari e al triplice fischio dell’arbitro si ritrova a mani vuote, mentre il Bassano festeggia tre punti d’oro.

Bassano – Pro Patria 3-2 (2-1)
Marcatori: al 7’ pt e al 6’ st Candido (PP), al 34’ pt Semenzato (B), al 43’ pt Iocolano (B), al 28’ st Cattaneo (B).
Bassano (4-2-3-1): Rossi; Toninelli, Priola, Zanella (dal 7’ st Ingegneri), Semenzato; Cenetti, Proietti; Furlan (dal 26’ st Spadafora), Iocolano (dal 36’ st Davì), Cattaneo; Pietribiasi.. A disposizione: Grandi, Stevanin, Cortesi, Casarini. All.: Asta.
Pro Patria (4-3-3): Melillo; Botturi (dal 19’ st Guglielmotti), Lamorte, Pisani, Taino; Arati (dal 41’ st Brunori), Calzi (dal 34’ st Baclet), Bovi; Candido, Serafini, Terrani. A disposizione: Perilli, Zaro, Romeo, Casolla. All.: Montanari.
Arbitro: sig. Andreini di Forlì (Bandettini e Novellino).
Note: serata coperta, terreno in discrete condizioni; Calci d’angolo 8-6; Ammoniti: Semenzato per il Bassano; Calzi, Botturi, Bovi per la Pro Patria. Recupero: 1’ + 4’.

di francesco.mazzoleni@varesenews.it
Pubblicato il 21 marzo 2015
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore