“Non date il Pin della vostra carta regionale”

Lombardia Informatica risponde alla lettrice che chiedeva se fosse giusto dire a voce il codice al benzinaio quando si usa la carta sconto. E la risposta è no

benzinaio generica apertura

“Non voglio dare il Pin della mia carta regionale dei servizi, a nessuno, nemmeno al benzinaio che mi fa il pieno. E’ un dato sensibile, quella carta contiene molte informazioni su di me. Sono la sola a pensarla così?” Questo il senso della lettera che Alessia ci aveva mandato qualche giorno fa. Su Fb si era aperto il dibattito: molto dicevano di non aver problemi a comunicare il Pin della propria carta, altri riflettevano sul fatto che la lettrice avesse sollevato una giusta questione.

La risposta ora l’abbiamo. Ed è ufficiale perché arriva direttamente da Lombardia Informatica . Eccola, la riportiamo integralmente.

In merito alla lettera a firma della lettrice Alessia, apparsa nella sezione Lettere al direttore e titolata “Il benzinaio vuole il pin della mia carta? Lo digito io” in data 22 aprile 2015, Lombardia Informatica, la società ICT di Regione Lombardia che gestisce il sistema per conto di Regione, ringrazia la cittadina per la segnalazione e coglie l’occasione per ricordare che anche in riferimento all’utilizzo della Carta Regionale dei Servizi o  Tessera Sanitaria – Carta Nazionale dei Servizi CRS/TS-CNS quale carta sconto benzina, il PIN è un codice strettamente personale e segreto e deve essere digitato unicamente dal diretto interessato sul dispositivo POS fornito dal benzinaio, avendo l’accortezza di oscurarlo attentamente.

Invitiamo pertanto tutti i benzinai e gli operatori delle stazioni di servizio impattate dalla Carta Sconto Benzina a fare digitare direttamente agli automobilisti in modo autonomo il proprio codice PIN, consentendo così il rispetto della privacy e tutelandosi da eventuali usi fraudolenti.

Ricordiamo infine che Regione Lombardia dal 27 febbraio 2015, oltre lo sconto sui rifornimenti di benzina (pari a euro 0,23 per la fascia A ed euro 0,15 per la fascia B) ha attivato anche lo sconto sui rifornimenti di gasolio, per la sola fascia A, nella misura di euro 0,08. Per accedere allo sconto bisogna essere possessori della Carta, CRS/TS-CNS, a garanzia di un controllo più efficace su eventuali abusi, già in possesso di tutti i cittadini per accedere ai servizi sanitari e della pubblica amministrazione.

Il sistema consente, inoltre, di automatizzare l’intero processo e di estendere lo sconto anche ai componenti del nucleo familiare del proprietario del veicolo. Per ottenere lo sconto, quindi, i cittadini che risiedono nei comuni confinanti con la Svizzera devono utilizzare la CRS o la TS–CNS accompagnate dal relativo PIN. Per maggiori informazioni è possibile consultare la sezione dedicata sul sito di Regione Lombardia  oppure contattare il numero verde 800.030.606.

Ringraziamo nuovamente la signora per l’attenta segnalazione e invitiamo tutti gli operatori ad una maggiore attenzione nei confronti della normativa vigente in tema di privacy.

 

Roberta Bertolini
roberta.bertolini@varesenews.it

Cerco di essere i vostri occhi e la vostra voce. Se pensate che quello che stiamo facendo meriti di essere sostenuto, abbonatevi a VareseNews.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 25 Aprile 2015
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da diadora

    dite alla signora che sulla carta servizi- tessera sanitaria deve proccuparsi di altre cose della suddetta tessera.
    infatti sono presenti codici che con la tessera non dovrebbero aver nulla a che fare, eppure ci stanno.
    il pin è un non problema

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.