Ubriaco oltre ogni limite, perde conoscenza in piazza

L'episodio prima di mezzogiorno di lunedì, l'uomo aveva perso i sensi ed è stato soccorso prima dai passanti, poi dal 118 in codice rosso

piazza libertà san pietro gallarate

Ubriaco oltre ogni limite, ha rischiato di morire nel mezzo della piazza ed è stato salvato dall’intervento di alcuni passanti. Un dramma della solitudine e dell’alcol, quello visto prima di mezzogiorno di lunedì in pieno centro a Gallarate, sulle panchine della centrale piazza Libertà: un uomo di 50 anni è stato soccorso prima dai passanti e poi dal 118 e portato in ospedale in gravi condizioni.

L’uomo aveva bevuto moltissimo, dopo che era sulle panchine immobile da minuti alcune persone intorno alle 11.30 si sono accostate per capire cosa gli fosse succedesse: il personale del 118, intervenuto con auto medica e ambulanza, ha somministrato ossigeno e liquidi per contrastare la disidratazione (faceva anche caldo), poi l’uomo – stabilizzato – è stato portato in codice giallo (a quel punto, grave ma non in immediato pericolo di vita) in ospedale a Busto Arsizio. Tra le persone che si sono avvicinate in piazza c’era anche il sindaco Edoardo Guenzani, che stava arrivando in ufficio in municipio.

L’ampia piazza Libertà a Gallarate non è nuova a episodi drammatici che vedono protagonisti forti bevitori (per lo più italiani, di mezza età) che si ritrovano sulle panchine: negli ultimi mesi si sono registrate anche diverse risse tra i bevitori, il che ha acceso anche un dibattito sul degrado della piazza. Al di là delle considerazioni di “ordine pubblico”, resta il disagio umano di chi vive una vita fatta di solitudine e dipendenze.

Roberto Morandi
roberto.morandi@varesenews.it

Fare giornalismo vuol dire raccontare i fatti, avere il coraggio di interpretarli, a volte anche cercare nel passato le radici di ciò che viviamo. È quello che provo a fare a VareseNews.

Pubblicato il 19 Maggio 2015
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.