L’opposizione: “Quella di Cuasso è una crisi nata nella maggioranza”

Sulle dichiarazioni della sindaco riguardo lo scioglimento del consiglio comunale interviene l'ex sindaco di Cuasso, e ora capo dell'opposizione, Massimo Cesaro

personaggi

Sulle dichiarazioni della sindaco Paola Martinelli riguardo lo scioglimento del consiglio comunale e l’imminente commissariamento di Cuasso al Monte, dovuto alla dimissione contemporanea di sette consiglieri, interviene l’ex sindaco di Cuasso, e ora capo dell’opposizione, Massimo Cesaro:

In merito alle dichiarazioni dell’ex sindaco di Cuasso al Monte Paola Martinelli rilasciate a Varesenews, corre l’obbligo per completezza di informazione indicare alcuni aspetti della vicenda che l’ex sindaco tralascia, forse volutamente.

1) La crisi comunale nasce all’interno della maggioranza che avrebbe dovuto sostenere la signora Martinelli. Tre mesi dopo le elezioni dello scorso anno a maggio, due consiglieri si staccavano dal Gruppo per formare una rappresentanza autonoma in aperta contestazione delle posizioni assunte sin dai primi atti amministrativi dalla Giunta Martinelli;
2) La crisi si consuma nei giorni scorsi quando un assessore rassegna il mandato di nuovo in aperto dissenso con la prima cittadina e, non condividendone più le modalità operative decide di rassegnare anche le dimissioni da consigliere;
3) La signora ex Sindaco dimentica i conflitti sorti con il personale di Segreteria, le domande di trasferimento avanzate dal personale impiegatizio, causa legale pendente con una dipendente, ciò che ha creato un clima irrespirabile all’interno dell’apparato gestionale;
4) In merito alle presunte irregolarità di Bilancio commesse dalle precedenti tre amministrazioni comunali, sono tutte da dimostrare poiché una richiesta di chiarimento da parte degli organismi di vigilanza contabile non rappresentano una sentenza di condanna ma solo, appunto, la necessità di fornire spiegazioni, come avviene pressoché indistintamente per moltissime amministrazioni locali italiane. Stia serena la signora ex Sindaco perché molto presto anche lei dovrà fornire ampia e motivata spiegazione su talune operazioni contabili di Bilancio.
5) Infine, la signora ex Sindaco dimentica che dal 2009 al 2014 ha rappresentato l’opposizione in Consiglio comunale: quale attenzione ha riposto nella lettura dei Bilanci comunali se davvero sussistevano irregolarità? O era distratta o è incompetente. E l’incompetenza l’ha dimostrata tutta riuscendo là dove nessuno era riuscito prima di lei: chiudere il mandato un anno dopo averlo assunto.
Massimo Cesaro e i consiglieri comunali di opposizione della lista Miglioriamo Cuasso

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 23 giugno 2015
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore