Il Varese è salvo

Riunione cominciata alle 17. Alle 19 l'annuncio: si riparte sabato. Trovata la quadra tra i gruppi di imprenditori interessati

Ore febbrili per il futuro del Varese. Il termine ultimo per cui il sindaco della città Attilio Fontana può iscrivere una nuova società al campionato di serie D scade domani, venerdì 24 luglio.

Galleria fotografica

Varese, riparte la storia della società biancorossa 4 di 11

Ecco gli aggiornamenti in diretta.

Ore 19.10 – Il Varese è salvo e sabato riparte la nuova società! Lo ha detto il sindaco Attilio Fontana uscendo dalla riunione

Ore 19 – Siamo alla stretta decisiva. Le parti sono rientrate nello studio del sindaco e stanno parlando fittamente

Ore 18.50 – A colloquio separatamente il gruppo di Zangari con Sogliano

Ore 18.45 – Sogliano è rientrato nella stanza dove si tiene la riunione a Palazzo Estense

Ore 18.30 – Sogliano a colloquio con Fontana e Passera

Ore 18.20 – Riccardo Sogliano esce dalla riunione: «Il problema sono io. Se entro in una nuova società ci metto la faccia e prendo le decisioni. Capisco che ci possa essere chi ci mette i soldi e vuole decidere per conto suo, ma a questo punto il mio ruolo non ha più senso. Io ero disponibile a dare consigli e fare la mia parte, ma c’è chi ha altre idee e lo capisco. Non vorrei che passi la versione che sia io a dividere, quindi mi faccio da parte. Mi auguro che chi ha i fondi possa trovare soluzione».

Ore 17 – In Comune sono arrivati gli imprenditori interessati a farsi carico dell’iscrizione, riuniti dallo stesso Fontana affiancato dal suo braccio destro in questa complessa operazione, l’avvocato Carlo Passera.

Con l’avvocato Eugenio Piccolo, già presente in altre riunioni, è arrivato Salvo Zangari, palermitano di origine ma monzese di adozione, imprenditore in Brianza e già attivo nel mondo del calcio nel Monza, nel Lecco e nella Pro Sesto, di cui è stato presidente fino a un mese fa.

Presente anche l’avvocato Stefano Amirante, legale dell’ex proprietario del Varese Antonio Rosati e già visto in Comune nelle scorse riunioni.

Novità assoluta la presenza di un altro imprenditore italiano con interessi nel Canton Ticino, nel ramo dei locali di intrattenimento per adulti: è Paolo Sudanti, di Cugliate Fabiasco, proprietario del Bar Corona di Lugano, accompagnato da Enzo Rosa. Sarebbe lui ad essersi proposto per fare da sponsor alla nuova squadra.

Non c’è Claudio Milanese di Econord ex presidente del Varese e avvicinato più volte al nuovo corso come sponsor, finanziatore o proprietario. Non c’è nemmeno Paolo Orrigoni di Tigros, anche lui indicato da più parti come possibile finanziatore, ma che non è mai stato coinvolto nè ha mai manifestato interessi reali in questa questione. E non c’è Massimo Trainito, ultimo presidente del Varese 1910, che si era detto possibilista riguardo ad un suo ruolo anche nella nuova società.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 23 luglio 2015
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Varese, riparte la storia della società biancorossa 4 di 11

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da frenand

    Dal casino ai casini?

Segnala Errore