Anche Besnate dice no ai botti a Capodanno

Il divieto è una misura antinquinamento, visti gli alti livelli di Pm10 e l'invito di Regione Lombardia

i fuochi di sant'eusebio

Anche Besnate dice no ai “botti” a Capodanno, in funzione antismog: il sindaco Giovanni Corbo ha emanato una ordinanza che introduce appunto il divieto di utilizzo di mortaretti e fuochi pirotecnici sul territorio del Comune. «È una misura che segue le indicazioni di Regione Lombardia anti-smog» spiega il sindaco.

(foto d’archivio)

Besnate segue l’esempio di Vergiate e Germignaga, che già nei giorni scorsi avevano optato per un divieto, per ridurre i rischi per animali e persone ma anche in funzione antinquinamento (l’esplosione dei fuochi genera grandi quantità di polveri, concentrate solitamente negli abitati).Altri Comuni invece hanno optato per campagne di comunicazione e prevenzione, ad esempio (per stare alla zona di Gallarate) Samarate o Cardano al Campo.

L’ordinanza firmata dal sindaco Corbo riprende sia l’aspetto di tutela degli animali sia l’aspetto ambientale: il divieto vale nei giorni 31 dicembre 2015 e 1 gennaio 2016, chi violerà l’ordinanza si prenderà una multa di 500 euro.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 28 Dicembre 2015
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.