Dimissioni definitive dal consiglio comunale per Quintino Magarò

Condannato in primo grado e in appello, è in attesa della Cassazione. Lo scorso 2 dicembre è cessata la sospensione, ma l'ex "mister preferenze" del 2011 ha deciso per le dimissioni

Quintino Magarò

Quintino Magarò lascia ufficialmente il consiglio comunale di Gallarate, a quattro anni dalle elezioni. Magarò – eletto nel 2011 nella lista “Orgoglio Gallaratese – Mucci Sindaco” – è stato coinvolto due anni da un’indagine sulla Cooperativa Primavera: fu arrestato, accusato di truffa ai danni dello Stato e condannato in primo grado nel 2013 e in appello nel 2014. Accusato di aver “limato” i contributi previdenziali versati, ha sempre detto di aver operato non per arricchirsi personalmente, ma per far stare la cooperativa sul mercato spietato delle forniture pubbliche. Ora è in attesa dell’ultimo grado di giudizio, con l’esame del processo di fronte alla Corte di Cassazione.

E proprio per effetto del procedimento giudiziario, Magarò risultava ormai da tempo (fine 2012) lontano dall’aula di Palazzo Broletto: «L’ultima sospensione, durata 18 mesi, era dovuta al ricorso in Cassazione: cessava gli effetti a mezzanotte del 2 dicembre» sintetizza Marco Casillo, presidente del Consiglio Comunale di Gallarate. «Il consigliere Magarò ha presentato le dimissioni giovedì scorso, 3 dicembre, subito dopo aver riacquistato il diritto».

Già da tempo a Magarò – “mister preferenze” nel 2011era subentrato il primo dei non eletti della lista “Orgoglio Gallaratese”, Donato Lozito. Lozito, ex presidente del consiglio comunale nell’era Mucci, siede oggi in consiglio comunale rappresentando il Nuovo Centro Destra, che a Gallarate ha ribadito la sua posizione critica verso la maggioranza (anche se spesso su posizioni diverse rispetto al resto dell’opposizione) e la scelta di campo per un centrodestra da rinnovare (se ne parlava qui). Ora, a distanza di sei mesi dalle elezioni amministrative, Lozito diventa a pieno titolo consigliere comunale.

consiglio comunale gallarate pdl

(Magarò, a destra, insieme ai consiglieri comunali di PdL, oggi Forza Italia)

 

di roberto.morandi@varesenews.it
Pubblicato il 09 Dicembre 2015
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore