Bilancio partecipato, ventidue i progetti presentati

Venerdì 12 febbraio si è chiusa la prima fase di #gallaratesceglie 2016: migliaia le firme raccolte per le idee proposte dai cittadini

bilancio partecipato gallarate

#gallaratesceglie 2016 parte da ventidue progetti. Ventidue sono le idee presentate da gruppi di cittadini nella prima fase della seconda edizione del bilancio partecipato di Gallarate.

I fondi a disposizione ammontano a 300mila euro, divisi in quattro macroaree: “lavori pubblici”, “spazi e aree verdi”, “politiche sociali ed educative” “politiche culturali e sportive”. Per ogni idea dovevano essere raccolte almeno trenta firme: un modo per ampliare fin da subito la partecipazione. «Sono ventidue le proposte arrivate, che al primo esame sembrano tutte legittime» dice l’assessora alla partecipazione Cinzia Colombo, che ha iniziato insieme agli uffici comunali la verifica della documentazione presentata. Una verifica “tecnica”, per la prima ammissibilità al voto (si controlla per esempio che le opere proposte siano su terreni in disponibilità comunale).

«Tutte le proposte hanno ben più di 30 firme a sostegno: già in questa fase abbiamo visto attivarsi i cittadini non solo nel presentare i progetti, ma anche nella raccolta firme» continua l’assessora Colombo. Le proposte coprono tutte le quattro aree, anche se con alcune differenze: «Abbiamo avuto un numero ridotto di proposte sull’area delle politiche culturali» ammette l’assessora Colombo. «In tutte le altre aree, al primo esame, sono state fatte invece numerose proposte: il valore complessivo è superiore al budget, per cui i cittadini dovranno decidere con il voto». I budget per area sono 90mila euro per  lavori pubblici, mobilità e viabilità, decoro urbano; 60mila per spazi e aree verdi; 60mila per attività culturali e sportive e interventi per il lavoro; 90mila euro per politiche sociali ed educative. La seconda fase – con il voto aperto a tutta la città – si terrà in primavera (si parla di fine marzo).

Alcune proposte sono state condivise con una vera campagna di lancio sui social network e su VareseNews, ne abbiamo scritto nelle settimane passate (qui, qui e qui). Associazione Officina 025 e Motoclub Cascinetta hanno raccolto ben 858 firme a sostegno dell’idea del “parco inclusivo”, un parco giochi pienamente accessibile anche a bambini con disabilità. Il comitato Insieme per Cedrate ha presentato in totale oltre 1400 firme per le quattro proposte, una per ognuna delle quattro aree: si va dalle 427 firme per gli interventi sull’edificio di scuola elementare e materna (il Comitato recepisce la proposta del Comitato Genitori) alle 304 per creare una nuova area verde nel quartiere (qui l’articolo sulle quattro proposte da Cedrate). Ma le proposte sono arrivate da vari quartieri, a volte con semplici raccolte di firme a sostegno dei progetti.

Vuoi raccontare il tuo progetto su VareseNews? Scrivici a redazione@varesenews.it o roberto.morandi@varesenews.it

Roberto Morandi
roberto.morandi@varesenews.it

Fare giornalismo vuol dire raccontare i fatti, avere il coraggio di interpretarli, a volte anche cercare nel passato le radici di ciò che viviamo. È quello che provo a fare a VareseNews.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 16 Febbraio 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.