I Giovani Padani compatti su Paolo Orrigoni

In una nota il movimento giovani della Lega non nasconde un certo fastidio per il comportamento di NCD e Forza Italia

Movimento Giovani Padani Varese

I Giovani Padani di Varese esprimono il loro apprezzamento per Paolo Orrigoni e un certo fastidio per il comportamento di NCD e Forza Italia.

“La Lega Nord di Varese  con la candidatura di Paolo Orrigoni a borgomastro dimostra di essere il punto di riferimento per le forze sane e identitarie della città e rimarca la differenza con altri soggetti politici interessati di più ad interessi personali – si legge in una nota firmata da Stefano Angei, Davide Quadri e Federico Martegani – Quello della Sezione e dell’MGP è un segnale di vero ascolto della società civile e dei varesini. La candidatura di una persona giovanile ed affermata come Paolo Orrigoni rispetto a quella di Galimberti, uomo dell’apparato della storica sinistra Varesina, non può che dimostrare come l’apparato di sinistra non rispecchia le esigenze ed i valori del territorio e dei suoi cittadini, ne è un esempio come il Partito Democratico sta affrontando i temi dell’autonomia, del frontalierato e dell’istruzione superiore ed universitaria”.

“Il Movimento Giovani Padani a Varese – prosegue la nota – ha forgiato ed espresso una classe dirigente valida e all’altezza, tra i quali: l’Assessore Carlo Piatti, il Segretario Marco Pinti ed altri dirigenti locali come Monti, Bordonaro e Noseda, i quali hanno dimostrato forte spirito di sacrificio per il bene della città rispetto alle leadership di quei partiti che tendono ad alleanze variabili (Villa Recalcati) ed a interessi clientelari che fin dal primo momento hanno sabotato sistematicamente ogni proposta avanzata, sconfessando di fatto la loro stessa esperienza amministrativa varesina ma confermandoli per loro stessa ammissione interessati al vagone ristorante.”

I Giovani Padani non nascondono infine un certo fastidio nei confronti di Forza Italia: “Spetta ora agli incomprensibili dirigenti di Forza Italia e co.  scegliere se continuare coi i sotterfugi volti a promuovere solo i suoi tesserati o appoggiare un candidato che rispecchia i valori della città e che possa proseguire il buon governo che contraddistingue Varese dal 1992 ed i progetti voluti dalla città.“

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 13 febbraio 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore