Quantcast

Vittoria da tre punti per la Unendo Yamamay

Lowe mette a referto 27 punti e le farfalle passano 1-3 a Vicenza. Raggiunta Montichiari in classifica

Unendo Yamamay - Obiettivo Risarcimento 3-0 pallavolo serie a1 femminile

Vincere non è stato affatto semplice per le ragazze della Unendo Yamamay, che a Vicenza riescono a conquistare 3 punti importantissimi per la classifica, battendo le padrone di casa per 1-3 (25-23, 23-25, 25-27, 23-25), che ottengono valore doppio vista la sconfitta di Montichiari contro Casalmaggiore.

Nei primi tre set Hagglund e compagne devono sempre inseguire le avversarie e solo nel quarto riescono a prendere le redini sin dal primo pallone. Le ragazze di coach Mencarelli ci hanno messo il cuore, consapevoli di quanto fosse importante dare al pubblico la dimostrazione che hanno voglia e capacità di vincere.

Migliore in campo Karsta Lowe, vero terminale offensivo della formazione bustocca, che segna 27 punti (38% offensivo) e buone prestazioni anche per Valeria Papa che termina con 17 punti (45%) e per Pisani (9 punti, 3 muri). Ancora una prestazione deludente per capitan Hagglund che è scesa in campo da titolare ma è stata sostituita da Cialfi.

Adesso però non c’è tempo per fermarsi perché sabato sera le ragazze di Mencarelli saranno impegnate a Conegliano, nella difficile sfida contro le ex Arrighetti e Ortolani.

LA PARTITA

Mencarelli schiera in campo Hagglund in regia, Lowe opposto, Rousseaux e Papa in attacco, Pisani e Thibeault al centro, Poma libero,

Le padrone di casa conquistano subito il 5-1, approfittando di un brutto approccio alla partita delle biancorosse che faticano a entrare in gara. Si va al time out tecnico sul 12-6, risultato che però non scoraggia gli animi delle ragazze che al rientro in campo si portano a -3 (12-9). Le vicentine allungano ancora (17-21) ma la determinazione delle bustocche riporta la situazione in parità (23-23). Chiude Partenio che realizza due punti consecutivi (25-23).

Il secondo parziale parte in equilibrio, poi le venete provano a scappare (10-5). Dopo il time out tecnico Mencarelli schiera in campo Cialfi e Yilmaz per Hagglund e Rousseaux. Lowe parte alla carica con i suoi attacchi e porta la squadra sul 19-18. Sul 21-21 Yilmaz cade male da un attacco ed è costretta ad uscire dal campo, restituendo il posto a Rousseaux. Ancora Lowe, scatenata, conquista il 23-24 e a chiudere il set pensa Papa (23-25)

Nel terzo set rimane in campo Cialfi e si comincia con il vantaggio delle venete (6-4) che aumenta ancora fino al 10-5. Le farfalle reagiscono e riescono a portarsi sul 17-14 e con Papa e Lowe riaprono i giochi. Sul 23-21 coach Rossetto deve fermare il gioco per dare qualche indicazione alle sue ma alla ripresa la UYBA pareggia e si va ai vantaggi. Finale al cardiopalma che termina a favore di Busto (25-27).

Il quarto parziale vede in campo ancora Cialfi in regia e Yilmaz in attacco su Rousseaux. Busto parte bene (1-3) e Yilmaz mette a terra alcuni palloni importanti (6-9). Vicenza prova a rientrare ma Papa e Pisani prendono in mano le redini del gioco e la UYBA vola sul 13-18. Le padrone di casa non ci stanno e restano a stretto contatto delle farfalle (20-21) che però vanno a vincere con un attacco di Yilmaz (23-25).

Obiettivo risarcimento Vicenza-Unendo Yamamay Busto Arsizio 1-23(25-23, 23-25, 25-27, 23-27)
Obiettivo Risarcimento Vicenza: Goliat 1, Kitipova 5, Lanzini (L), Cella 12, Popovic 12, Carter 14, Partenio 14, Trevisan, Pastorello, Wilson 7, Prandi, Bisconti (L).
Unendo Yamamay Busto Arsizio: Rousseaux 6, Degradi 1, Cialfi 1, Negretti, Fondriest ne, Hagglund, Thibeault 5, Papa 17, Lowe 27, Angelina ne, Yilmaz 8, Pisani 9, Poma (L).
Arbitri: Puletti-Sessolo.
Note. Vicenza: battute sbagliate 11, ace 2, muri 11. Busto Arsizio: battute sbagliate: 19, ace 3, muri 6. Durata set: 27′, 28′, 29′, 30′. Tot. 114′.

di
Pubblicato il 03 febbraio 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore