Gallarate 9.9 lancia la sua Pagina Facebook e allarga le sue file

Rocco Longobardi cita nuovi protagonisti dell'avventura della lista civica. E sul confronto coi partiti: "Bene se qualcuno recepisce i nostri temi"

tessera sostenitore La Nostra Gallarate 9.9

La Nostra Gallarate 9.9 lancia una nuova pagina Facebook, da affiancare al gruppo.  «La nuova pagina Facebook è un altro punto importante per noi: il vecchio gruppo è in qualche modo una vetrina per il 9.9 ma anche per la discussione sulla città in generale, un luogo d’incontro» spiega Rocco Longobardi, candidato della civica. In effetti il gruppo è molto frequentato da esponenti esponenti di altre aree politiche, come Angelo Bruno Protasoni (Pd) e Alberto Bilardo (Forza Italia): il fatto che altri politici intervengano non è un problema per Longobardi, che ha difeso la scelta proprio sul gruppo Facebook.

Ora però La Nostra Gallarate 9.9 si affida anche ad una pagina, pensata soprattutto per veicolare in modo più chiaro e puntuale le proposte del programma “novepuntonove”. «Sulla pagina ci sarà comunque un filtro per pubblicità e simili, ma sarà comunque un luogo di confronto: il gruppo rimane per la libera discussione, la pagina è più per chi vuole informarsi sulle proposte».

Longobardi interviene anche su una polemica recente: giovedì scorso si è tenuto l’incontro pubblico dei 9.9 con il lancio di programma e candidatura di Longobardi, mentre contemporaneamente nella sede del Pd era in corso il primo incontro di coalizione del centrosinistra (quindi anche con SEL e Città è Vita). E se 9.9 ha indicato tra i punti centrali del proprio programma il concetto di “smart city”, il sindaco Guenzani il giorno successivo ha evocato – tra diversi punti su cui si lavora – proprio il tema delle “città intelligenti”. Di qui le accuse piovute su Guenzani dai “novepuntonove” di aver copiato «spudoratamente» il programma della Nostra Gallarate: è uscita anche una vignetta di Satira Gallaratese (un account vicino alle posizioni di una parte del centrodestra) che mostra Guenzani come un bimbo delle elementari che tenta di copiare Longobardi. Il diretto interessato che dice? «Il nostro stile rimane lo stesso: non voglio pensare che ci sia stata una volontà simile, non posso pensare che un sindaco dica una cosa simile solo per imitare noi. Vedo anche positivamente il fatto che ci sia chi recepisce i temi, poi è chiaro: un conto parlare un conto mettere in pratica».

Tutte le notizie sulle elezioni amministrative Gallarate 2016

Nel frattempo Glalarate 9.9 allarga le proprie file: oltre a Paolo Brufatto, Emanuele Mulazzani, Monica Salomoni, Alfiero Marangon e Luigi Rutigliani, Rocco Longobardi cita oggi anche i nomi di Lila Madrigali e di Giulia Morosi. «Lila Madrigali per il tema della disabilità, ma non solo: ha una grande energia che sorprende. E poi Giulia Morosi, una laureanda giovane che si occupa dei giovani»

Roberto Morandi
roberto.morandi@varesenews.it

Fare giornalismo vuol dire raccontare i fatti, avere il coraggio di interpretarli, a volte anche cercare nel passato le radici di ciò che viviamo. È quello che provo a fare a VareseNews.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 08 Marzo 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.