L’industria varesina vola a Berlino

È la terza partecipazione consecutiva: grazie al sostegno della Camera di Commercio, Provex Consorzio per l’Internazionalizzazione è presente anche quest’anno al simposio BME di Berlino

Camera di Commercio generiche

È la terza partecipazione consecutiva: grazie al sostegno della Camera di Commercio, Provex Consorzio per l’Internazionalizzazione è presente anche quest’anno al simposio BME di Berlino.

Un momento importante di incontro e confronto con una realtà che aggrega gli uffici acquisti dell’industria tedesca e che in questo 2016 acquista un significato ancora più rilevante: non più tardi dello scorso ottobre, infatti, nelle sale del Centro Congressi Ville Ponti era stato sottoscritto un accordo di collaborazione. Un accordo che, nell’ambito del programma promozionale di Provex e Camera di Commercio, porterà benefici alle imprese varesine, sia sotto il profilo dei contatti commerciali, sia nell’ottica di possibili partnership industriali.

Da qui il rilievo ancor maggiore della partecipazione al simposio berlinese, dove per la prima volta due imprese varesine – l’azienda termoplastica Lati di Vedano Olona e la Imp di Saronno che opera nella trasformazione di parti in plastica – presentano in uno specifico workshop le proprie soluzioni tecnologiche e innovative maturate nella sostituzione di parti metalliche con termoplastica.

«Pur lavorando da anni con tutti i principali mercati, compreso quello tedesco dove abbiamo una filiale – sottolinea Vittorio Gerola della Lati – non conoscevamo la realtà di BME e in particolare questo simposio. Un’opportunità maturata grazie a Provex e che ci consente, assieme a Imp, di presentare elementi innovativi che riguardano il nostro prodotto e le possibili applicazioni. Un’esperienza nuova, con una platea mirata e selezionata».

Chi invece aveva già avuto un contatto con BME grazie agli incontri business to business realizzati da Provex è l’altra azienda varesina protagonista in queste ore a Berlino: la Imp di Saronno. «Negli incontri avuti con BME ci siamo subito accorti delle potenzialità di questa partnership tra il nostro consorzio e l’associazione tedesca. Così abbiamo proposto un tema, quello del “Metal replacement”, e una partnership di filiera, quella con Lati, per dar vita a un workshop. Il tema è piaciuto agli organizzatori ed eccoci qui a presentare le nostre soluzioni assieme. Credo che questa sia un’ottima modalità per noi imprese che possiamo proporre soluzioni a maggior valore aggiunto presentandoci in sinergia» dice Luca Roffi, rappresentante dell’azienda saronnese.

Del resto, l’obiettivo di Camera di Commercio e Provex è proprio quello di favorire i contatti tra le imprese del nostro territorio con controparti estere, meglio se in forma aggregata. «Tutte le imprese varesine che vogliono aprirsi ai mercati internazionali, anche rivolgendosi alla propria associazione di riferimento – ricorda il segretario generale della Camera di Commercio Mauro Temperelli – possono usufruire delle risorse messe a disposizione dalla Camera di Commercio, sia attraverso i bandi per partecipare alle fiere all’estero, sia attraverso l’attività e i progetti del consorzio Provex, vero e proprio punto di riferimento in materia».

Ritornando alla partecipazione al simposio berlinese, il direttore di Provex Enrico Argentiero evidenzia gli elementi positivi che stanno caratterizzando la presenza varesina: «In questi giorni stiamo infatti incontrando realtà molto interessanti in diversi settori, con le quali sarà possibile dialogare anche in futuro grazie alla partnership ormai consolidata tra Camera di Commercio di Varese, Provex, BME e la Camera di Commercio Italiana in Germania».

di stefania.radman@varesenews.it
Pubblicato il 11 novembre 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore