26 Dicembre 2016: a Santo Stefano i vigili multano tutte le auto in Via Val di Non.

Un lettore, residente tra San Fermo e Valle Olona, critica il comportamento degli agenti della polizia locale: "Divieti e multe non risolvono di certo il problema. Tutto ciò è un fatto che non tiene conto delle esigenze dei cittadini residenti"

26 Dicembre 2016: a Santo Stefano i vigili multano tutte le auto in Via Val di Non.

Succede a Varese. Sempre a Natale e sempre in Via Val Di Non.
Succede che il giorno 26 Dicembre 2016, nel giorno di Santo Stefano, ad ora di pranzo (precisamente alle ore 14:32) una pattuglia dei vigili urbani arrivi in “Via Val di Non” fra San Fermo e Valle Olona per multare tutte le auto presenti.

Multe a tutti, multe ai residenti ma anche ai loro parenti e agli ospiti recatisi in occasione della festività. Ed ecco che anche quest’anno arriva puntuale il regalino di Natale del Comune di Varese ai residenti di “Via Brennero/Via Val Di Non.
Certo, perché questa è una storia che ha dei precedenti.
Esattamente un anno fa (sempre nel periodo di Natale 2015) il Comune di Varese (su richiesta di un “presunto personaggio” residente al civico 2) fece installare ben 5 cartelli di “Divieto di Sosta” (non 1 ma 5!!).

Ci fu forte disappunto e la notizia fu segnalata in questo articolo
http://www.varesenews.it/2015/12/sosta-vietata-ma-che-regalo-di-natale-e-per-san-fermo-e-valle-olona/467461/

Ad oggi rimane forte il disappunto per quei cartelli segnaletici “dubbi” (la cui validità a questo punto sarà tutta da appurare) e ciò in quanto non ci sono alternative e non ci sono altri parcheggi in zona. Molti residenti sono costretti ancora ad oggi a parcheggiare la loro auto proprio in quel tratto di strada.

Anzi a distanza di un anno il disappunto è cresciuto e ciò perché alla dubbia validità di quei cartelli si sono aggiunte le ripetute multe effettuate dai vigili nei confronti dei residenti.
E’ già la seconda volta che accade in soli dieci giorni. E poi oggi in un giorno di festa. (sicuramente su segnalazione di quel presunto personaggio residente al civico 2 di cui sopra). Un atteggiamento davvero meschino e vergognoso.

A distanza di un anno ci si chiede ancora perché siano stati installati i cinque cartelli di “divieto di sosta” in “Via Val Di Non” e sulla base di quali motivazioni.
Via Val Di Non è una strada secondaria, abbastanza larga per il transito delle automobili. Non sussistono problemi di sicurezza (di cui si parla in una vecchia ordinanza del 2010).
Divieti e multe non risolvono di certo il problema. Tutto ciò è un fatto che non tiene conto delle esigenze dei cittadini residenti in quella zona della città.
Noi residenti non sappiamo dove parcheggiare la nostra automobile e non possiamo essere multati ogni giorno.

A questo punto chiederei un intervento urgente del Comune di Varese e chiederei al Sindaco (residente anch’egli in quell’area della città) di prendere conoscenza del caso e di fare qualcosa per risolvere il problema con la massima urgenza.

Noi residenti nel frattempo ci stiamo organizzando per richiedere la rimozione dei cartelli.

Un residente

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 27 dicembre 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore