Bilanci truccati in Amga, dieci indagati

L'indagine di Procura e Guardia di Finanza riguarda le comunicazioni sociali relative al 2013 che sarebbero state modificate per nascondere le perdite

Amga sede

I componenti del consiglio di amministrazione, del collegio sindacale e l’ex-manager di Amga, in carica nel 2013, sono indagati dalla Procura della Repubblica di Busto Arsizio per un presunto falso in bilancio.

L’indagine del sostituto procuratore Nadia Alessandra Calcaterra sta accertando presunte violazioni nel bilancio della società municipalizzata legnanese finalizzate ad edulcorare le perdite della società.

L’inchiesta va avanti dal settembre del 2013 quando la Guardia di Finanza entrò nella sede della Alto Milanese Gestioni Avanzate a caccia di documentazione che comprovasse quello che era, già da qualche mese, più che un sospetto.

Lo stesso sindaco Alberto Centinaio, infatti, appena insediatosi a Palazzo Malinverni decise di cambiare tutto il management per riportare trasparenza nella gestione. Gli stessi nuovi amministratori intentarono un’azione di responsabilità sui loro predecessori per un ammontare di 22 milioni.

Diverse le operazioni contestate alla precedente gestione a partire dall’acquisto di un terreno per realizzare un centro di compostaggio (mai realizzato e oggi sostituito da un progetto per un impianto a biogas, ndr) al costo di 5 milioni, l’errata applicazione dell’Iva che è costata una multa da 1,8 milioni di euro, il sovradimensionamento dell’impianto di teleriscaldamento.

Dovrà essere la magistratura a fare chiarezza su una vicenda dai contorni ancora da definire.

 

di orlando.mastrillo@varesenews.it
Pubblicato il 14 dicembre 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore