La Openjobmetis si arrende dopo mezza partita, Johnson parte bene

La capolista Klaipeda passa senza problemi a Masnago (67-86) dopo 20' equilibrati 19 punti per il nuovo americano, leader offensivo biancorosso

basket

Due periodi positivi, poi il buio, avallato da quintetti “originali” con i titolari costantemente in panchina. L’ennesima sconfitta della Openjobmetis in Champions si poteva preventivare, perché il Neptunas Klaipeda è avversaria di rango alto come dimostra una classifica che vede i lituani davanti a tutti con una sola sconfitta. Da Varese però si attendeva una prova differente, non quella arrendevole della seconda metà di gara quando di fatto i biancorossi sono spariti dal campo, al contrario dei 20′ iniziali in cui avevano tenuto botta agli ospiti e regalato momenti belli al pubblico.

Galleria fotografica

Openjobmetis - Neptunas 67-86 4 di 26

Quello stesso pubblico che – uscendo da Masnago o nei commenti alla nostra diretta – si è chiesto che senso abbia avuto spendere soldi veri per assistere a una prova di questa inconsistenza nel proprio palazzetto, in una campagna europea che la società ha sposato proprio per rimarcare la storia internazionale della Pallacanestro Varese. Ora, quel che tutti si augurano, è che le energie risparmiate questa sera (Maynor per la verità stava poco bene) possano tornare buone domenica a Trento, dove è in programma un match delicato per la Serie A. Intanto però registriamo l’ennesimo euroKO e il nuovo ultimo posto solitario, vista la vittoria di misura di Usak contro il Paok.

La gara con Klaipeda serviva anche come “rampa di lancio” per Dominique Johnson, il nuovo americano firmato nei giorni scorsi. Ebbene, la sua prova è la nota serena di questa sera: top scorer con 19 punti, buone qualità balistiche (4/7 da 3) anche per sbloccare situazioni di stallo ma pure un atteggiamento difensivo che fa piacere. Reattivo, vivace, fastidioso per l’avversario diretto: se questa è la versione vera, l’innesto è interessante. Nota di merito, infine, per Matteo Canavesi che sfrutta a dovere i minuti che gli vengono concessi e chiude con 12 punti in 17′ guadagnandosi gli applausi della gente. E chissà che ciò gli valga anche qualche apparizione in partite più importanti o… considerate tali da staff tecnico e società.

COLPO D’OCCHIO – Poco pubblico a Varese: il bel successo su Reggio e l’arrivo di Johnson non bastano come richiamo ai tifosi biancorossi, salvo il solito zoccolo duro. La nota colorata arriva dalla “gabbia” dove ci sono diversi supporters lituani attivi con cori e battimani per tutto l’arco del match.

PALLA A DUE – Nique Johnson è subito nel quintetto base dove trova posto anche Norvel Pelle, preferito ad Anosike. Anche il “nuovo Johnson” dei baltici, Omari, è titolare per Adomaitis. Inizia invece in panchina il tiratore Baron, ex Roma, autore di 42 punti settimana scorsa.

LA PARTITA – I primi cinque canestri lituani sono tutti su tiro da 3: Varese si spaventa un po’ in avvio ma trova anche coraggio e modo per replicare. Dopo pochi minuti c’è il primo sorpasso, firmato da Eyenga con un guizzo, e il +1 (18-17) sarà anche il risultato alla prima sirena grazie a una tripla di Avramovic.
Klaipeda non fa una piega, attacca davvero di squadra la difesa alternata zona-uomo di Moretti che pure lavora abbastanza bene e, trovando punti da tutti i proprio uomini pian piano si allontana. La OJM reagisce con l’uomo che non ti aspetti, Matteo Canavesi, che segna 7 punti in 5′ e tiene i biancorossi in scia. Fino a che la spallata ospite, avvallata da una serie di fischi “da rapina” degli arbitri, vale davvero il break; Moretti tra l’altro dimentica di avere un secondo timeout e quando suona la sirena di metà gara il Neptunas comanda 36-45.

Virtualmente finisce qui: nel terzo periodo Varese segna appena 9 punti, tre dei quali arrivano a ridosso della sirena con una tripla di Cavaliero. La panchina biancorossa è ricca di titolari; Maynor non rientrerà più ma anche i compagni di quintetto rimangono a lungo seduti. Senza leader Varese può poco, subisce tanto a rimbalzo e alla mezz’ora è 45-63.

IL FINALE – Il “ventello” viene valicato presto e Klaipeda tocca anche il +26 prima di un risveglio parziale dei padroni di casa che piazzano un 9-0 di parziale che rende più potabile il risultato finale. Merito di Johnson che comunque aveva fatto bene anche all’inizio e quindi non può essere tacciato di aver arrotondato a partita finita. Il nuovo americano chiude a quota 19, Varese però sotto di altrettanti punti, 67-86. Ciao ciao Champions, e non si può neppure dire “è stato bello”.

OPENJOBMETIS VARESE – NEPTUNAS KLAIPEDA 67-86 (18-17, 36-45; 45-63)

VARESE: D. Johnson 19 (2-6, 4-7), Anosike 4 (1-1), Maynor (0-1, 0-1), Avramovic 5 (1-3, 1-3), Pelle 10 (3-8), Bulleri (0-1 da 3), Cavaliero 4 (0-1, 1-2), Kangur 2, Canavesi 12 (2-3, 1-3), Ferrero 2 (1-3, 0-2), Eyenga 9 (3-5, 1-1). Ne: De Vita. All. Moretti.
KLAIPEDA: Mazeika 7 (1-3, 1-5), Girdziunas 9 (1-7, 1-3), Klimavicius 7 (3-5), Sarakauskas 5 (1-2, 1-5), Drew 5 (1-2, 2-4), Baron 23 (3-5, 5-6), Kacinas 8 (2-2, 1-3), O. Johnson 14 (2-4, 3-5), Beliauskas 3 (0-2, 1-1), Grant 5 (2-7, 0-1). All. Adomaitis.
ARBITRI: Calik (Pol), Calatrava Cuevas (Spa), Horozov (Bul).
NOTE. Da 2: V 13-31, K 16-39. Da 3: V 8-20, K 14-33. Tl: V 17-21, K 12-15. Rimbalzi: V 32 (6 off., Pelle 7), K 44 (17 off., Mazeika, Klimavicius, Grant 5). Assist: V 12 (Maynor, Avramovic 3), K 22 (Drew 10). Perse: V 13 (Johnson, Pelle 3), K 6 (6 con 1). Recuperate: V 3 (3 con 1), K 9 (Mazeika, Grant 3). Usc. 5 falli: Kangur, Klimavicius. F. tecnico: Avramovic, Drew.

di damiano.franzetti@varesenews.it
Pubblicato il 14 dicembre 2016
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Openjobmetis - Neptunas 67-86 4 di 26

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore