Lo sguardo dei bambini di Malnate sulla disabilità

La diversità è ricchezza: scuole e associazioni si incontrano per parlare di disabilità

Malnate - Giornata della disabilità 2016

Si è rinnovato ieri per il quarto anno consecutivo l’appuntamento in Sala consiliare tra i bambini di Malnate e le tematiche della disabilità, organizzato dall’Assessore alle Pari opportunità Maria Croci in collaborazione con le scuole in occasione della Giornata mondiale dedicata ai disabili.

Galleria fotografica

Malnate - Giornata della disabilità 2016 4 di 8

“La differenza che fa avanzare il mondo” era il tema su cui lavorare quest’anno. I piccoli amministratori del Consiglio comunale dei bambini e dei ragazzi, insieme ad alcune classi delle scuole malnatesi, hanno ascoltato testimonianze, guardato brevi filmati e raccontato le proprie riflessioni sul tema della diversità come ricchezza, chiacchierando con gli adulti portatori di diverse disabilità che hanno partecipato all’incontro.

C’erano Ada Orsatti e Serena Lanzoni di Aila, accompagnate da Nessy, bellissimo  cane guida per ciechi; e Lidia Buzzi che con la sua lunga esperienza di insegnante ha interagito con i ragazzi stimolandoli a discutere.

Nicola De Luca ha preparato slide e materiali video, per mostrare attraverso un breve cartone animato di Bruno Bozzetto e una clip sulla prima insegnante con sindrome di Down del Sud America, come la diversità non sia solo un limite, ma possa diventare risorsa e ricchezza.  Un messaggio che hanno testimoniato anche Davide e Dario. dell’associazione La Finestra, che hanno presentato il progetto “Due mani in più”, realizzato in collaborazione con Coop, e raccontato la loro esperienza con gli anziani a cui, tre volte la settimana, danno un aiuto andando a fare la spesa e consegnandola a casa.

La giornata ha avuto anche un ospite internazionale. Jack Gibbs, atleta inglese costretto su una sedia a rotelle dopo un incidente stradale che oggi gioca a basket nel Handicap Sport Varese, intervenuto insieme a Elena Missaglia e all’allenatoreEmanuele Bruneri.

Anche Jack, come Ada Orsatti, non vedente in seguito ad un incidente d’auto, con il suo esempio ha aiutato i ragazzi a comprendere che la disabilità non è qualcosa che riguarda solo gli altri, chi è nato con un handicap fisisco o cognitivo, ma può colpire ciascuno di noi in seguito ad incidente o malattia. e dunque li ha esortati a guardare a chi vive questa situazione con occhi diversi, più attenti e rispettosi.

di mariangela.gerletti@varesenews.it
Pubblicato il 13 dicembre 2016
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Malnate - Giornata della disabilità 2016 4 di 8

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore