Mondadori abbraccia Boragno e il suo cuore antico

Il matrimonio tra la libreria ultracentenaria di via Milano e il gigante dell'editoria è realtà. Per lo storico punto vendita inizia una nuova era ma senza stravolgimenti: "Frutto di una piacevole trattativa"

boragno bustolibri generica

“Il futuro ha un cuore antico” è la frase di Carlo Levi che Francesca Boragno ha scelto per accompagnare questa nuova avventura della libreria ultracentenaria di Busto Arsizio. L’importante novità in arrivo per Bustolibri.com, a tre anni dalla riapertura al pubblico, è l’affiliazione a Mondadori Retail, la società che gestisce il più esteso network di librerie presente in Italia, con 600 store su tutto il territorio.

In base ai termini dell’accordo, la libreria bustocca diventerà affiliata a Mondadori Retail e conserverà la sua storica insegna accanto al marchio Mondadori Bookstore. Il negozio sarà inoltre inserito tra i punti di consegna per gli acquisti effettuati online sul sito www.mondadoristore.it.

L’affiliazione ha, tra gli altri, l’obiettivo di incentivare l’attività della libreria, salvaguardando al contempo l’autorevolezza acquisita sul territorio cittadino e non solo, i rapporti privilegiati con biblioteche e istituzioni locali e la peculiare struttura societaria di Bustolibri.com.

I tanti affezionati clienti di Bustolibri potranno dunque continuare a contare sulla professionalità degli storici librai e sull’ormai familiare location nel cuore del centro storico. Il nuovo punto vendita è già pienamente operativo e a disposizione della clientela dal mese di dicembre 2016.

Per Francesca Boragno si tratta di un passo necessario: «E’ il coronamento di una piacevole trattativa che è andata avanti per un po’ di tempo – racconta la libraia bustocca – per i nostri clienti non cambierà molto se non per i vantaggi che questa affiliazione può portare. Da parte mia era un imperativo nei confronti della storia che rappresento e dei soci che hanno creduto a questo progetto, non perdere un’occasione perchè non si disperda un patrimonio». Il logo mondandori apparirà al fianco di Boragno-Bustolibri.com, l’arredamento non cambierà e il personale entrato nel cuore dei tanti clienti, non cambierà. Francesca compresa.

Creato nel 1911 da Alfonso Pianezza come cartolibreria e stamperia e gestito per oltre un secolo dalla famiglia Boragno, negli anni il negozio ha arricchito la sua attività con negozi specializzati in penne, materiale da scrittura, cartoleria e libri giuridici, creando una vera e propria “corte della cultura” nel centro storico di Busto Arsizio.

Grazie alla competenza e alla professionalità dei suoi gestori la libreria è diventata in breve un punto di riferimento per tutta Busto Arsizio, offrendo ai propri clienti una consulenza puntuale e personalizzata. Da anni fornisce stimoli e incentivi alla vita sociale e culturale della città, organizzando eventi, presentazioni, concerti ed esposizioni all’interno dei propri spazi in via Milano. Costretta a sospendere l’attività per alcuni mesi nel 2013, la libreria ha riaperto al pubblico grazie alla fondazione di una nuova società sovvenzionata da imprenditori, professionisti, editori e semplici lettori.

Con 600 punti vendita su tutto il territorio nazionale Mondadori Retail conta, invece, il più esteso network di librerie in Italia. Attraverso tre diversi format di negozio, a seconda delle metrature (Megastore, Bookstore e Point), e quattro canali di vendita (punti vendita diretti, in franchising, web e bookclub), Mondadori Retail serve ogni anno oltre 20 milioni di clienti.

di orlando.mastrillo@varesenews.it
Pubblicato il 19 dicembre 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore